Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

Palermo, mistero fideiussione:
Parla Lucchesi: "Siamo stati truffati"


Articolo letto 6.745 volte

Il dg rosanero parla di truffa nei confronti della società che si starebbe operando per richiedere una nuova fideiussione.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - S'infittisce di ora in ora il mistero che riguarda la fantomatica fideiussione che il Palermo avrebbe stipulato con una polizza assicurativa bulgara, per l'iscrizione al prossimo campionato di serie B, e che dopo non essere arrivata per 'problemi alla piattaforma tecnologica' agli uffici della Lega per la mezzanotte di martedì adesso non si comprende se sia davvero mai stata prodotta ed emessa. Ad aggiungere un ulteriore tassello è il direttore generale della società rosanero Fabrizio Lucchesi che ha parlato addirittura di una truffa nei confronti del Palermo calcio che metterebbe ulteriormente in crisi la già complicata situazione dei rosanero

“Cosa dobbiamo dire, siamo stati truffati - ha dichiarato Lucchessi a Gds.it - ci siamo affidati alle persone sbagliate. Stiamo provvedendo a chiedere una nuova fideiussione e a depositarla, poi vedremo cosa fare. Domani (oggi, ndr) sicuramente uscirà la verità, ma quello che è successo è davvero incredibile. Non si può andare avanti con questi truffatori”. Un risvolto inaspettato che ha messo subito in allarme la società con lo stesso Salvatore Tuttolomondo che sarebbe volato a Roma per stipulare un'altra fideiussione e provare a rimediare alla vicenda.


Una situazione ingarbugliata in cui gli attori principali si rilanciano a vicenda le responsabilità come ad esempio l'intermediario Carlo Camilleri che nel pomeriggio di ieri ha dichiarato a Tmw: "Abbiamo chiesto l’emissione della polizza attraverso A.S. Broker, ma una polizza se non vengono inviati i documenti e i soldi non può essere emessa. Ieri (martedì, ndr) sono arrivati i soldi del Palermo e noi li abbiamo girati ad A.S. Broker. Ma mancavano ancora i documenti, mica basta pagare un premio. Bisogna anche produrre dei documenti che non c’erano. E il Palermo i documenti li ha inviati questa mattina”. Mentre per chiudere il cerchio la LEV INS Insurance Company Ad, società assicurativa presso cui era stata chiesta la fideiussione, ha fatto sapere che la società non ha mai emesso alcuna fideiussione nè, tanto meno, ha mai avuto incarico di farlo. Il mistero prende dunque le sembianze quasi di un paradosso in cui nessuno vuole assumersi le responsabilità per la vicenda. 

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php