Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

Palermo, i playoff sono partiti
Spezia ko, Cittadella in semifinale


Articolo letto 1.996 volte

Respinto anche il ricorso fatto dalla società rosanero al Collegio di Garanzia del Coni. I veneti battono i liguri e raggiungono il Benevento in semifinale.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Nemmeno l'ultimo estremo tentativo di fermare i playoff è andato a buon fine. La richiesta fatta dal Palermo al Collegio Federale del Coni, in attesa del ricorso in appello presentato alla Corte Federale in merito alla retrocessione in serie C, per bloccare l'inizio dei playoff è stata infatti respinta. Il presidente del Collegio di garanzia Franco Frattini infatti con un decreto ha rimandato al mittente l'istanza cautelare presentata dal club di viale del Fante motivando così la decisione: "Le questioni sollevate circa la competenza del Collegio di Garanzia dello Sport e le altre questioni dedotte dalle parti non consentono l'assunzione di un provvedimento inaudita altera parte, senza l'audizione del Collegio in camera di consiglio" tenendo a precisare i tempi ristretti visto l'imminente svolgimento della prima sfida eliminatoria dei playoff fra Spezia e Cittadella. 

Proprio il match fra liguri e veneti ha sancito l'inizio ufficiale degli spareggi che i rosanero hanno provato in tutti i modi ad interrompere quantomeno prima della sentenza di secondo grado in appello. A vincere, e ad accedere alle semifinali dove incontreranno il Benevento, sono stati i ragazzi di Venturato, guarda caso gli ultimi avversari dei rosanero in campionato, grazie ad una doppietta di Moncini che ha eliminato invece la squadra di Pasquale Marino. Oggi toccherà invece a Hellas Verona e Perugia giocarsi il secondo posto a disposizione in semifinale dove ci sarà il Pescara ad attendere la vincente.

Il Palermo alla luce della decisione del Coni però non ha fatto attendere la sua replica affidata ad un comunicato ufficiale: "L’U.S. Città di Palermo ed i suoi esponenti tutti prendono atto che con provvedimento delle ore 17.52 odierne (di ieri, ndr) il Presidente del Collegio di Garanzia dello Sport, Franco Frattini, ha ritenuto di non assumere autonomamente la decisione a lui spettante ai sensi dell’art. 57 (co. 2 lett d) C.G.S. del CONI, nonostante l’estrema urgenza e la gravità dei fatti rappresentati. La Società continuerà tuttavia a rivendicare e difendere i propri diritti in ogni sede, nell’interesse del club e dei suoi valori sportivi, della Città, dei suoi abitanti e di tutti i sostenitori sparsi per il mondo".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php