Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

Beffa Palermo, i playoff partono
Tanti dubbi sul destino dei rosanero


Articolo letto 1.380 volte

Oggi con Spezia-Cittadella iniziano gli spareggi per la A con i siciliani divisi fra la possibilità di poterli disputare e quella di vedersi confermata la retrocessione in C.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Un caos in piena regola che lascia ancora tutto clamorosamente in bilico. La decisione del Consiglio Federale di ieri di rigettare il ricorso del Palermo in merito all'interruzione delle gare dei playoff, che inizieranno regolarmente oggi con Spezia e Cittadella e domani con Verona-Perugia, ha infatti spiazzato in molti nell'ambiente rosanero, dalla dirigenza fino ovviamente alla tifoseria che si attendeva stavolta una decisione favorevole dopo la sentenza di primo grado del Tribunale Federale che aveva spedito in un sol colpo i rosanero all'ultimo posto in classifica e la Lega di B confermare le date dei playoff senza attendere l'esito del secondo grado di giudizio per i siciliani. A destare stupore e sdegno nei tifosi è stato poi il fatto di apprendere che in caso di un giudizio positivo per il Palermo il prossimo 23 maggio, giorno in cui verrà emessa la sentenza d'appello, sarà possibile cancellare gli attuali playoff e ripartire da zero con il Palermo nuovamente in corsa per la serie A.

Una prospettiva che, da quanto si legge nell'ordinanza del Consiglio Federale, è possibile quanto però complicata da realizzare: "L'inizio della disputa della fase finale del campionato (play off) non impedirebbe alla Lega di serie B – preso atto della eventuale decisione di accoglimento dell’appello della società U.S. Palermo e della conseguente necessità di assicurare effettiva ed efficace esecuzione alla stessa – di valutare, nell’ambito dell’autonomia assegnatale dall’ordinamento federale, l’annullamento delle gare play off eventualmente disputate e, quindi, ridefinire la lista delle aventi diritto a partecipare (nonché il relativo calendario) alla disputa della predetta fase finale per la individuazione della terza società del campionato di serie B titolata ad approdare nella categoria superiore".

In soldoni il Palermo e la sua squadra dovranno attendere un'altra settimana per conoscere il proprio destino e nel frattempo assistere a ben quattro gare dei playoff, dato che entro il 23 maggio prossimo saranno già andate in scena i primi due turni eliminatori e le prime due semifinali d'andata. I bivi che si prospettano al club di viale del Fante a questo punto sono tre e rappresentano da un lato i due possibili estremi della decisione che potrà prendere la Corte d'Appello (completo ribaltamento della sentenza di primo grado o conferma della retrocessione in C) o una via di mezzo con i rosanero penalizzati ed esclusi dai playoff ma confermati nella prossima serie B. Nel caso di un ribaltamento della prima sentenza, ipotesi al momento più lontana visto l'andamento dei giudizi fino ad ora nei confronti dei siciliani, i playoff dovranno dunque essere interrotti per ripartire dalla fase eliminatoria con la conseguente disputa del playout che, dopo la retrocessione del Palermo, aveva visto Salernitana e Venezia salve senza la necessità di giocarsi l'ultimo posto disponibile per la B. Un marasma dunque in cui a pagare resta una città ed una tifoseria che dovrà ancora soffrire per scoprire il proprio destino sportivo.

 

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php