Live Sicilia

basket femminile - serie a2

L'Andros gioca per la storia
Finale in casa con Bologna


Articolo letto 626 volte

Le ragazze di coach Coppa attendono la Matteiplast per l'andata dell'atto conclusivo dei playoff.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Ottanta minuti dividono AndrosBasket dalla Serie A1: mercoledì alle 20 al PalaMangano i primi 40’, nella sfida d’andata della Finale Playoff di A2 contro il Progresso Matteiplast Bologna. L’ultimo ostacolo verso la massima serie è una squadra che AndrosBasket conosce alla perfezione, cambiata pochissimo nel corso degli anni: Bologna viaggia su un nucleo collaudato e ha già ottenuto la promozione, due anni fa (poi non concretizzata in seguito alla rinuncia all’A1), proprio grazie alla formula della doppia sfida con differenza canestri. Si tratta di una squadra che gioca bene, con aggressività e cuore, potendo contare su talenti cristallini come D’Alie (campionessa del mondo 3x3 con l’Italia), Tassinari (MVP della Serie A2 due stagioni fa) e Tava, senza sottovalutare la specialista Nannucci.

Un avversario tosto contro cui AndrosBasket s’è quasi sempre giocata qualcosa nel corso del suo cammino in A2: i quarti di Coppa Italia di A3 (vinti) quattro annate fa, i quarti Playoff di A2 (persi) tre stagioni fa, il secondo posto in regular season la stagione scorsa all’ultima giornata (vinto), la qualificazione in Coppa Italia lo scorso dicembre (ottenuta dalle palermitane), il terzo posto in regular season poco più di un mese fa (conquistato dalle emiliane). Perfetto bilancio nei precedenti, 6 vittorie e 6 sconfitte: quasi speculari i confronti di quest’anno, 65-55 per le palermitane in casa e 71-58 per le emiliane in terra bolognese. AndrosBasket si presenta al match al completo ma con acciacchi che però al termine di una lunghissima stagione sono anche comprensibili. Tanta tattica a ridosso del match per coach Santino Coppa, per preparare al meglio la sfida si spera col maggior sostegno possibile del pubblico.

Liliana Miccio, in intervista radiofonica, oggi ha lanciato l’appello: «Siamo alla vigilia della Finale quindi le emozioni sono contrastanti, ce ne sono mille diverse. Invitiamo tutti domani al PalaMangano per sostenerci, anche perché oltre al traguardo da raggiungere è l’ultima in casa della stagione e vogliamo salutare tutti nel migliore dei modi». L’ala si è anche soffermata su un tema che ha tenuto banco in queste ore, le dichiarazioni del presidente di Bologna Gianfranco Civolani riguardo alla rinuncia all’A1 della squadra emiliana in caso di vittoria, esprimendo un pensiero che la società condivide appieno: «Sinceramente a noi queste cose non interessano, stiamo pensando al nostro e a ciò che dobbiamo fare in campo, non sono le parole di Civolani a farci rilassare. Anche perché conosciamo la situazione società-squadra a Bologna, conosciamo le loro giocatrici e il loro staff, sappiamo che non hanno nulla da perdere e che a prescindere dalle parole del loro Presidente s’esprimeranno al 100% in campo».

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php