Live Sicilia

Serie c

Catania, chiusura con pari
Il Rieti impone l'1-1


Articolo letto 757 volte

Lodi su rigore sblocca il risultato, poi arriva il pareggio con Cernigoi.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Il Catania chiude malinconicamente al 4° posto al termine di una regular season avara di soddisfazioni per la delusissima tifoseria rossazzurra che, nei minuti finali del match casalingo pareggiato contro il Rieti, hanno manifestato a gran voce tutto il loro disappunto con vari cori e olè di scherno nei confronti dei loro beniamini. Adesso, la squadra di Novellino tornerà in campo il prossimo 15 maggio, al Massimino contro avversario ancora da definire in base allesito del primo turno degli spareggi previsto il 12 maggio. Solito Catania, delle ultime settimane, quello visto al cospetto di un Rieti che sebbene già matematicamente salvo- ha giocato a viso aperto, meritando ampiamente e meritando la divisione della posta in palio.

Eppure l'avvio degli etnei era stato incoraggiante. Prima la conclusione di Curiale respinta in tuffo da Marcone; poi il vantaggio firmato da Lodi che ha trasformato il penalty concesso per un tocco di mani sulla conclusione di Llama. Nel frattempo, le confortanti notizie provenienti dal Ceravolo, dove il Trapani vinceva addirittura 3-1, autorizzavano l'ottimismo. Poi, nel breve volgere di qualche minuto, ci pensavano prima Pisseri che strattonava un avversario determinando il calcio di rigore del pari, e poi la rocambolesca rimonta (6-3) della squadra allenata da Auteri che conquistava il terzo posto nella classifica finale. Nella ripresa, Novellino andava totalmente in bambola, operando sostituzioni discutibili che non incidevano più di tanto. Unico sussulto il gol clamorosamente sbagliato da Di Piazza ad un passo dalla linea di porta avversaria.

Al triplice fischio, bordate di fischi per i rossazzurri, rientrati a capo chino negli spogliatoi. L'unica speranza, al culmine di una stagione assai negativa per il Catania, è che in occasione dei play-off promozione scenda in campo una formazione che manifesti da subito una determinazione ed un'organizzazione diversa. Altrimenti la serie B resterà ancora un miraggio!

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php