Live Sicilia

calcio a 5 - serie a1

Maritime costretto alla 'bella'
L'Acqua&Sapone cala il poker


Articolo letto 412 volte

I campioni d'Italia si riscattano e prolungano la serie grazie a un netto 0-4.

VOTA
0/5
0 voti

AUGUSTA (SIRACUSA) - Il sogno del Maritime Augusta deve essere rimandato di un'altra partita, l'Acqua & Sapone fa valere il proprio status di squadra stellare e con la vittoria ottenuta con autorità in gara 2 dei quarti di finale playoff pareggia i conti dopo la storica e prestigiosa vittoria dei megaresi nel primo episodio della serie. La squadra allenata da Everton ha potuto ben poco contro i freschi vincitori della coppa Italia, i quali hanno interpretato nel migliore dei modi la partita e hanno concesso davvero pochi spazi e ancor meno occasioni ai padroni di casa, incapaci anche di sfruttare il clima caldo provocato dai tifosi che hanno riempito fino all'ultimo sediolino il PalaJonio. Appuntamento dunque alla prossima settimana per la "bella", con le due squadre che dovranno vincere per approdare in semifinale. In caso di pareggio, tempi supplementari ed eventuali tiri di rigore per decidere chi supererà il primo scoglio nella corsa verso lo scudetto del futsal.

Il canovaccio della partita è quello previsto: Maritime ad attendere e a far girare il pallone, Acqua & Sapone alla ricerca del gol per sbloccare il risultato. Un gol che Lima riesce a trovare, ma ricevendo da una rimessa battuta con qualche istante di ritardo: è controfallo. Si scaldano anche le mani di Dalcin con un doppio intervento su Lima ed Ercolessi, ma il Maritime cede dopo 4 minuti: schema su punizione, Lukaian segna. Augusta non esce dalla morsa, poi Everton passa al quinto di movimento che fu mortifero in gara1 ma i campioni d'Italia sembrano averne di più. Mammarella scalda le mani contro l'ex Zanchetta per quattro volte nel giro di due minuti, poi Caio sbaglia da pochi passi prima del timeout chiamato da Tino Perez. A due minuti e mezzo dalla fine una palla insidiosa viene spazzata da Coco Wellington a pochi centimetri dalla linea di porta, così l'Acqua & Sapone va al riposo lungo con quel vantaggio che tanto desiderava.

Si torna sul parquet e Dalcin deve subito scaldare le mani sulla conclusione di Cuzzolino su punizione, ma dopo una pessima uscita difensiva del Maritime arriva il raddoppio dell'Acqua & Sapone a firma di Calderolli, con il portiere sfortunato nella circostanza. Ercolessi sfiora il tris, padroni di casa col quinto di movimento ma gli attacchi passano soprattutto dal sinistro di Zanchetta, sempre però murato. Selucio ha una buona chance per accorciare le distanze ma non la sfrutta, ancora l'ex di turno trova i piedi di Mammarella mentre il Maritime insiste con il quinto di movimento che però non sortisce gli stessi effetti di gara 1. Poi Caio Japa si immola per la causa, stende Jonas per evitare lo 0-3 e va sotto la doccia. Al Maritime serve un miracolo ma il tempo stringe e l'Acqua & Sapone può gestire il pallone, prima chiudere il match con il terrificante sinistro di Wellington e il tiro a porta vuota di Murilo.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,21,sotto-articolo.php