Live Sicilia

calcio a 5 - serie a1

Maritime, partono i playoff
Sfida contro l'Acqua & Sapone


Articolo letto 244 volte

I megaresi pronti alla "mission impossible" contro i campioni in carica.

VOTA
0/5
0 voti

AUGUSTA (SIRACUSA) - Emozione e carica: la prima volta ai Playoff Scudetto non si scorda mai. Lo sa anche il Maritime Augusta che, da matricola della massima serie, dopo aver centrato la qualificazione alle finali vuole vivere fino in fondo e al meglio questa nuova esperienza. Senza avere rimpianti, dando il tutto per tutto. Ne è consapevole coach Everton Batata che con il Maritime, alla vigilia di Gara 1 dei Quarti dei Playoff contro l’Acqua e Sapone al PalaRoma di Montesilvano, non vuole lasciare nulla al caso: “Abbiamo vissuto bene l’ultima settimana: abbiamo messo un po’ di benzina nella “macchina” per affrontare questo rush finale che per noi è importantissimo e abbiamo avuto tempo a sufficienza per studiare l’avversario”, spiega Everton. Momenti cruciali, quelli che preparano una sfida così importante, ma in casa biancoblu c’è già abbastanza carica: “Negli spogliatoi non ci siamo detti nulla di particolare, perché queste partite si caricano da sole. Sappiamo pure che i Playoff sono un’altra storia, ma sono partite belle da giocare fino all’ultimo e noi siamo pronti”, prosegue.

Il Maritime potrà ripartire da quanto fatto vedere al palaJonio proprio contro l’Acqua e Sapone alla penultima giornata, con un’ottima prestazione e con un ottimo primo tempo chiuso sul 2-0 contro la capolista: “Sicuramente quella partita è stata particolare perché in campo si scivolava parecchio, ma la filosofia di gioco rimarrà la stessa: difesa forte, contropiede e giro palla veloce. L’Acqua e Sapone è un’ottima squadra, e lo dimostra il primo posto in classifica, ma sono contento di affrontarla perché è una squadra che ti fa giocare e per noi che abbiamo giocatori di qualità può essere importante. Inutile parlare dei loro singoli, perché il loro curriculum parla da solo. Anche noi però non siamo da meno: sarà una partita bella, sia da giocare che da guardare”, avverte Everton.

Infine, un sogno da coltivare passo dopo passo: “L’obiettivo? Andare più avanti possibile: so che è complicato, però sono gare che se affrontate bene, con la carica giusta sin da subito, possono diventare fondamentali. La squadra sa cosa deve fare, andiamo gradino per gradino e poi vedremo. Il mio sogno nel cassetto? Vincere un campionato da allenatore con il Maritime Augusta.”

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,21,sotto-articolo.php