Live Sicilia

Cessione società

Nasce il "nuovo Palermo"
Il piano Arkus Network


Articolo letto 9.083 volte

Alessandro Albanese sarà vicepresidente, Fabrizio Lucchesi nuovo direttore generale e Vincenzo Macaione presidente

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Il 2 maggio sarà il giorno del definitivo passaggio di proprietà del Palermo ad Arkus Network. La società italiana che si occupa di turismo di lusso è capitanata dal napoletano Walter Tuttolomondo. Secondo quanto riportato dall'edizione odierna de La Repubblica, l’appuntamento sarebbe fissato per giovedì prossimo davanti a un notaio a Palermo. La Palermo Football Club cederà le azioni della società rosanero e delle sue controllate alla Sporting Network, la società veicolo di diritto italiano, creata per acquistare il club di viale del Fante.

"Una società che ha già un capitale di 5 milioni, quei cinque milioni, prima rata dell’operazione, che finiranno nelle casse del Palermo al momento della firma. La seconda tranche, anche questa di 5 milioni verrà versata entro il 20 di maggio mentre, gli altri 12 milioni circa che serviranno a ripianare il debito Alyssa finiranno nelle casse della società rosanero entro il 20 giugno", si legge sul quotidiano.

Il nuovo Consiglio di Amministrazione dovrebbe essere presieduto dal banchiere Vincenzo Macaione, advisor dell'operazione, mentre Fabrizio Lucchesi sarà il nuovo direttore generale dei rosanero. La carica di vicepresidente sarà invece assunta da Alessandro Albanese, il presidente di Sicindustria, che insieme ad altri imprenditori palermitani a titolo personale e non in rappresentanza degli industriali, prenderà una quota simbolica delle azioni della nuova società.

Tra i consiglieri ci sarà anche il presidente di Arkus Network Walter Tuttolomondo, che "ha rinviato a una conferenza stampa fissata per martedì le spiegazioni sul ruolo all’interno di Arkus di Stefano Pistilli, personaggio vicino a Forza Nuova e all’estrema destra".

Il ruolo del direttore generale del Palermo sarà affidato a Fabrizio Lucchesi. In società resterà anche Daniela De Angeli che tornerà a svolgere il suo ruolo nel settore amministrativo, alla quale tra l'altro non sarebbe stato offerto un contratto triennale, anche perché è legata al club da un contratto a tempo indeterminato. Per quanto riguarda Rino Foschi, che ha il contratto in scadenza, la nuova proprietà vorrebbe mantenerlo come direttore sportivo ma il dirigente romagnolo deciderà il suo futuro solamente al termine della stagione.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php