Live Sicilia

basket femminile - serie a2

Andros in campo per il riscatto
Al PalaMangano c'è Orvieto


Articolo letto 168 volte

Le ragazze di coach Coppa vogliono mettersi alle spalle la scoppola di Bologna.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Ultima partita in casa della stagione regolare per AndrosBasket, che mercoledì alle 17 ospita la Cestistica Azzurra Orvieto. A sette giorni dall’inizio dei Playoff (probabile prima partita il primo maggio) per le palermitane un test con possibilità di sperimentare, trovare soluzioni e ridestarsi da un piccolo momento di appannamento. La partita non ha praticamente implicazioni di classifica: Orvieto è già retrocessa in Serie B, AndrosBasket balla tra quarto e quinto posto senza nessuna preferenza di sorta per la posizione in classifica, considerata la formula che non assegna il vantaggio della “bella” in casa ma semplicemente la possibilità di fare il match di ritorno del doppio confronto tra le mura amiche.

Orvieto è a Palermo con gli occhi puntati verso lo sviluppo delle sue giovani e con poco da dire in questo campionato. Un gruppo giovane, con diverse giocatrici delle annate 1999-2000-2001 che hanno acquisito minuti ed esperienza in questo campionato. La squadra di Sogli verrà a Palermo non in vacanza ma per fare bella figura, quantomeno per salutare la pallacanestro di Serie A (che Orvieto ha vissuto per anni tra soddisfazioni e gioie) nel modo giusto.

AndrosBasket si presenta al match al completo: Pasqua e Pasquetta di riposo per il gruppo che ha ripreso oggi con una doppia sessione di allenamenti e non osserverà quasi mai stop da qui alla fine del campionato. Costanza Verona, ottimo esordio da 16 punti pur nella sconfitta a Bologna per 71-58, parla così del prossimo turno: "Sarà una partita diversa da Bologna, loro sono molto giovani e metteranno tanta intensità. Per me sarà una partita particolare, la prima dopo tre anni al PalaMangano, spero che tante persone vogliano venirci a vedere, anche se in infrasettimanale e in un orario pomeridiano".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php