Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

Palermo, una prestazione da Serie A
Promozione nelle mani dei rosa


Articolo letto 1.588 volte

Gli uomini di Stellone con la vittoria sull'Hellas ritrovano fiducia ed entusiasmo per affrontare questo fondamentale finale di stagione.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - I rosanero hanno diversi motivi per festeggiare la vittoria di ieri contro l'Hellas Verona, in quello che era il secondo scontro diretto dopo quello con il Pescara, in primis quello di aver ritrovato il successo che mancava da due turni. Dopo il pari col Cosenza e la sconfitta in terra abruzzese infatti l'entusiasmo del gruppo siciliano era scemato notevolmente e solo una prestazione di qualità, come quella prodotta al 'Barbera' contro un avversario di pari livello come il Verona di Fabio Grosso, lo avrebbe potuto portare al massimo. E' bastato un gol dell'attaccante che era mancato contro il Pescara, quell'Ilija Nestorovski che si è fatto perdonare con il suo undicesimo gol la brutta espulsione nel finale col Cosenza, per battere la corazzata scaligera apparsa solo all'inizio e alla fine del match con alcune occasioni che la difesa rosanero è comunque riuscita a disinnescare con grande spirito di sacrificio da parte di tutti i componenti della formazione in campo.

Il secondo motivo per cui Stellone può sorridere è proprio lo spirito di gruppo e la propensione alla corsa da parte di tutti i suoi giocatori con molti di loro che alla fine del match hanno lamentato problemi fisici proprio per i ritmi, a tratti indiavolati, tenuti in campo durante tutti i 96' compreso recupero. Ottime indicazioni da Moreo, un moto perpetuo in attacco sempre in pressing su ogni pallone, tutto il centrocampo con Jajalo a gestire con la solita saggezza un reparto che ha visto delle grandi prestazioni da parte di Murawski e Haas e ovviamente la difesa con Aleesami che ha messo una quantità impressionante di cross per i compagni d'attacco e i due centrali titolari Rajkovic e Bellusci (l'ex Empoli mancherà contro il Benevento per un'espulsione nel finale, ndr) che sono tornati a fare sentire il proprio peso.

Infine a sorridere al Palermo è il calendario che adesso, a parte il Benevento da affrontare in trasferta con la stessa concentrazione applicata con l'Hellas, vedrà i rosa giocarsela con squadra di media e bassa classifica, in lotta comunque per la salvezza e per la zona play off ma decisamente alla portata dei siciliani. Da considerare c'è poi che il Lecce, attualmente secondo in classifica, dovrà riposare e a fine mese ha in programma lo scontro diretto con il Brescia a tre giornate dalla fine del campionato con i rosanero che sperano di rosicchiare punti importante ad entrambe le rivali. La promozione dunque resta sempre nella mani del Palermo che dopo il successo di ieri ha messo un mattoncino in più verso quel sogno chiamato A.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php