Live Sicilia

Calcio - Serie B

Palermo, Foschi ai tifosi:
"E' stato bellissimo. La cessione..."


Articolo letto 2.343 volte

"Nestorovski? È una punta che ha il fiuto del gol, un valore aggiunto per un attaccante"

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - "Siamo contenti perché in altre partite simili a questa abbiamo raccolto meno". Questo il pensiero di Rino Foschi, presidente del Palermo, all'indomani del successo per uno a zero contro l'Hellas Verona. Intervistato da Medagol.it, il numero uno del club di viale del Fante ha poi proseguito: "Ieri abbiamo affrontato un grande Verona in grande spolvero. Sapevamo che era una squadra forte, ci siamo giocati il tutto per tutto. Era una partita fondamentale per loro per guadagnare i tre punti e non abbandonare le zone alte. Era fondamentale conquistare i tre punti? Sì, sono d'accordo con Stellone. Era molto importante".

Decisiva la rete messa a segno da Ilija Nestorovski nel secondo tempo: "Lui ha il gol facile nel DNA e nella sua pelle - ha dichiarato Foschi -. Ieri ha fatto un gol facile, facile nel senso che va sempre in gol. Ieri è stato bravo chi ha fatto l'assist, ma a volte lui se lo crea. È una punta che ha il fiuto del gol, un valore aggiunto per un attaccante. Ieri abbiamo offerto una grande prestazione, è andato tutto liscio. Una prestazione simile a quella di Pescara dove non abbiamo raccolto nulla, forse meno caratteriale ma simile. Ieri abbiamo affrontato una squadra più forte del Pescara e abbiamo raccolto i tre punti. Adesso però piedi ben saldi a terra, dobbiamo trovare quell'equilibrio è quella grinta fondamentali nelle ultime sei partite. Non dobbiamo cullarci. Dobbiamo lavorare tutta la settimana per andare a Benevento con la stessa grinta e determinazione di ieri. Tutto qua. Questo è il segreto".

Poco più di 10 mila tifosi sugli spalti, per Foschi sono risultati fondamentali per il successo ottenuto: "I tifosi? È stato bellissimo, in un momento in cui avevamo bisogno di loro, con un uomo in meno. Ieri si è capito cosa vuol dire avere un tifoso che ti spinge, ieri allo stadio l'ho capito. Non erano ventimila, però chi c'era ha fatto un lavoro di ventimila persone. Ieri si è capito cosa vuol dire per noi avere i tifosi al Barbera. Ed è stato bello anche per questo. Li ringrazio, ieri sono stati a dir poco bravi".

Infine, Foschi si è soffermato sulle trattative per la cessione della società rosanero: "Sapete benissimo che cerchiamo la Serie A. Cerchiamo di collocare la società nel migliore nei modi. Un discorso di grande prospettiva. Una parola in più o una in meno potrebbe lasciare dei punti interrogativi che non vanno bene. Dico solo che stiamo facendo il massimo per dare un futuro importante alla città - ha concluso il presidente del Palermo -. Questo è sicuro".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php