Live Sicilia

calcio

Palermo e Sampdoria a un bivio
Ferrero punta il club rosanero


Articolo letto 10.025 volte

Il patron blucerchiato tratta con Dinan e con un fondo arabo, poi potrebbe investire in viale del Fante.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Il futuro del Palermo calcio sembra essere al centro di un nuovo duello a distanza, sull'asse che collega gli Stati Uniti a Genova. Proprio così, perchè sembra che l'avvenire del club di viale del Fante possa essere legato a doppio filo con quello di un'altra squadra, ovvero la Sampdoria. E al centro di questo bailamme di voci, di trattative e di interessamenti c'è Massimo Ferrero, il patron del club blucerchiato che sta trattando la cessione verso un fondo americano condotto da James Dinan, il CEO di York Capital che sta agendo in maniera autonoma rispetto alla società che lui stesso conduce. La trattativa sarebbe a buon punto, anche se nelle ultime ore, come si legge stamani su Il Secolo XIX, sarebbe spuntato anche un fondo di origini arabe pronto a fare un'offerta economicamente convincente per prelevare la Sampdoria andando oltre i 100 milioni proposti nei giorni scorsi dallo stesso Dinan.

E nel frattempo il Palermo attende, forte, come si è letto fino alla giornata di ieri, dell'interessamento da parte di York Capital, pronto ad agire indipendentemente dalle intenzioni di Dinan. Il fondo americano, che gode di un capitale che supera i 20 miliardi di dollari, sarebbe pronto ad affondare il primo colpo durante la prossima settimana con un'offerta che sarà valutata dai legali del club di viale del Fante. Dopodichè si avvierà una trattativa per capire quali sono i margini per poter effettuare il passaggio di proprietà già nelle prossime settimane, senza dover dunque attendere la deadline del 25 giugno fissata dall'amministratore delegato rosanero Daniela De Angeli, la quale si è detta pronta a passare la mano in cambio di 10 euro da lei investiti per "scippare" il Palermo agli inglesi di Sport Capital Group, fermo restando che ci sono da gestire i debiti in vigore ma ci sono anche crediti che il club vanta entro il 30 giugno 2020.

Ma come abbiamo detto, in mezzo c'è proprio la figura di Massimo Ferrero, il quale non sembra affatto intenzionato a intascarsi l'eventuale somma di denaro che riceverebbe dalla cessione della Sampdoria, per poi starsene con le mani in mano. Stando a quanto si legge sempre stamani sul quotidiano ligure, infatti, Ferrero starebbe valutando seriamente la possibilità di rilevare il Palermo calcio dopo aver passato la mano con i blucerchiati, proprio grazie al fatto di poter contare su denaro fresco da investire nell'immediato su un'altra importante realtà, com'è visto proprio il club rosanero con in mano l'eventuale promozione in serie A. Evento, quest'ultimo, che consentirebbe di cancellare i debiti attualmente in vigore tra il riscatto di Alyssa e il pagamento delle pendenze nei confronti dei procuratori. Nel caso di Ferrero, dunque, c'è da attendere ulteriori novità sul fronte doriano.

I tifosi sono dunque fermi a un bivio. Da una parte la speranza che il Palermo finisca nelle mani di York Capital, società che agirebbe "a distanza" ma che potrebbe comunque contare su un bacino economico a dir poco ampio. Sull'altro fronte c'è Ferrero, che avrebbe una spinta finanziaria inferiore rispetto agli statunitensi ma potrebbe comunque seguire la squadra più da vicino, oltre a poter contare su una maggiore conoscenza della materia calcistica, maturata proprio negli anni genovesi.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php