Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

Palermo al terzo posto
Aprile decisivo per la A


Articolo letto 1.634 volte

La vittoria del Lecce sul Pescara toglie ai rosa la seconda piazza. Per i siciliani inizia il mese chiave della stagione.


PALERMO - Il pari dal retrogusto amaro con il Cosenza ha chiuso un mese di marzo in cui i rosanero di Roberto Stellone hanno si chiuso senza sconfitte, ma raccogliendo solo otto dei dodici punti a disposizione nei quattro match disputati contro Lecce, Venezia, Carpi e appunto con i calabresi e, sopratutto, perdendo nuovamente anche il secondo posto che vuol dire promozione diretta appannaggio del Lecce. Un bottino non all'altezza delle ambizioni della formazione siciliana sopratutto adesso che ci si affaccia alla fase più complicata della stagione con il mese di aprile che inizia oggi e che già mercoledì vedrà i rosanero impegnati nel primo scontro diretto con il Pescara. Abruzzesi che ieri sono usciti sconfitti già dal loro scontro diretto contro il Lecce perdendo 2-0 e dando luogo al sorpasso in classifica degli uomini di Liverani nei confronti di quelli di Stellone.

La classifica dunque recita che il Brescia sempre primo a quota 53 adesso viene inseguita dai salentini a 51 e poi a -1 dai giallorossi si trova il Palermo che però fra le prime tre ha il calendario peggiore in programma per le prossime tre gare. I rosa intanto possono sperare che la capolista domani inciampi contro l'Hellas Verona, anche se un'eventuale vittoria degli scaligeri gli permetterebbe di agganciare proprio il Palermo, e che mercoledì Stellone riesca nell'impresa all'Adriatico contro un Pescara arrabbiato per la sconfitta con il Lecce. Di impresa si tratterebbe perchè i siciliani dovranno fare a meno com'è noto dei suoi due centrali Bellusci e Rajkovic e del proprio capitano Nestorovski, tutti e tre squalificati per il match in Abruzzo.

Dopo Pescara sarà il turno dell'Hellas Verona lunedì prossimo al 'Barbera' mentre una settimana dopo si chiuderà il ciclo terribile, che deciderà in un modo o nell'altro le sorti del campionato rosanero, contro il Benevento ancora una volta in trasferta. Stellone proverà a fare quadrato intorno ai suoi uomini per preparare al meglio queste tre sfide che non vanno sbagliate assolutamente anche perchè dopo mancheranno solo cinque gare in cui i rosanero incontreranno squadre con obiettivi diversi dalla promozione dirette (Padova, Livorno, Ascoli, Spezia e Cittadella) ma comunque in lotta per non retrocedere o per un posto nei prossimi play off.