Live Sicilia

serie c

Novellino mantiene l'umiltà:
"Ma al Catania nulla è precluso"


Articolo letto 1.125 volte

Il tecnico degli etnei parla dopo la vittoria contro la Juve Stabia.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - L’umiltà sembra essere la sua arma preferita. Dopo il successo sulla capolista, Walter Novellino mantiene i piedi saldi a terra e guarda avanti con realismo. La vetta è ancora lontana ed il numero di gare da disputare si assottiglia ma sperare non costa nulla. Intanto i rossazzurri dovranno fare il loro, valutando di domenica in domenica i risultati delle rivali dirette per il salto di categoria. Da quando è arrivato a Torre del Grifo, il Catania sembra una squadra trasformata, più consapevole dei suoi mezzi, più determinata e attenta in campo. Il successo sugli stabiesi, peraltro, costituisce un’iniezione di fiducia non indifferente in vista dell’arroventato finale di regular season. Ieri il Catania è stata l’unica squadra a vincere del quartetto di pretendenti alla serie B, mostrando carattere da vendere, incoraggiata da oltre 15.000 tifosi tornati sugli spalto dopo la sostanziale opera di ricucitura operata dal patron, Nino Pulvirenti.

“Andiamo avanti con molta tranquillità –ha sottolineato il mister- consapevoli di aver disputato una buona gara. Abbiamo stretto i denti contro una squadra ben messa in campo e meritevole del ruolo di capolista. Ho visto ulteriori progressi sotto il profilo del gioco rispetto al match contro il Catanzaro. Complimenti a tutti i miei ragazzi e soprattutto a Marchese che è stato tra i migliori. Manneh è un fenomeno, è ancora giovane e non mi sorprendo che commetta qualche errore ma lui ed un ritrovato Sarno ci daranno una grande mano in questo finale di stagione. I nostri tifosi sono eccezionali: con la loro spinta incessante nessun traguardo ci è precluso”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php