Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

Palermo, Stellone ritrova Rajkovic
Infermeria rosanero quasi vuota


Articolo letto 688 volte

Anche il difensore serbo così come Nestorovski farà parte del gruppo che affronterà il Brescia venerdì. Ancora out Pirrello e Mazzotta.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Nemmeno il tempo di metabolizzare la vittoria con il Perugia, la prima di questo 2019, e già per il Palermo di Roberto Stellone è tempo di preparare forse la sfida più importante dell'anno in programma venerdì sera al 'Barbera' contro il Brescia del grande ex Eugenio Corini. Il tecnico rosanero arriva allo scontro con la prima in classifica con la certezza di poter contare su quasi la rosa al completo visto che dopo la quasi certa presenza di Ilija Nestorovski, già rivisto in panchina durante il match contro il Perugia, con le rondinelle anche Slobodan Rajkovic sarà della partita dopo aver recuperato dall'infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo per quasi un mese. Con il ritorno del serbo l'allenatore romano avrà così modo di schierare la difesa titolare con Bellusci al suo fianco e Rispoli ed Aleesami sulle fasce.

L'infermeria dei siciliani dunque va verso lo svuotamento completo visto che i soli Antonino Mazzotta e Roberto Pirrello sono gli unici a dover ancora recuperare dai rispettivi infortuni. Stellone dunque avrà a disposizione tutti i suoi titolari per la grande sfida di venerdì in cui sia allenatore che squadra si aspettano una grande mano anche da parte del pubblico che ,dopo aver dimostrato affetto e vicinanza prima e sopratutto dopo la gara vinta col Perugia, si sta mobilitando per riempire gli spalti del 'Barbera' nella sfida che può rappresentare la svolta del campionato per il club di viale del Fante.

Quasi in parallelo nel frattempo si gioca un'altra partita altrettanto importante e fondamentale per il destino della società, ovvero il pagamento degli stipendi entro il 16 febbraio per evitare di incorrere in penalizzazioni da parte della Lega. L'ad Emanuele Facile ha rassicurato che la questione cessione si risolverà e che addirittura, nonostante il grande interesse intorno al Palermo, si potrebbe prediligere la soluzione interna senza dover per forza cedere. Ciò vorrebbe dire che l'attuale gruppo di investimento che possiede la società dovrebbe trovare la cifra richiesta in pochi giorni per evitare intanto una penalizzazione in punti sull'attuale classifica di serie B, che sarebbe deleteria per i rosanero, e successivamente approntare un progetto concreto nel caso in cui gli uomini di Stellone dovessero centrare l'obiettivo della serie A.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php