Live Sicilia

Pallanuoto

Nuoto Catania, nulla da fare
Pro Recco si impone 17-8


Articolo letto 447 volte

Il tecnico Peppe Dato: “Con queste squadre subite meno di venti gol e farne più di cinque è già un discreto risultato”

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Prova di carattere e giocate di talento questo pomeriggio alla Scuderi durante il match tra la Nuoto Catania e la Pro Recco. Nonostante la sconfitta subita dai rossazzurri 18-7, la squadra di Peppe Dato ha onorato l’impegno contro la squadra più forte e titolata al mondo giocando a viso aperto e mettendo in mostra giocate di talento e fantasia come quelle del vice capitano Giorgio Torrisi, autore di tre reti.

Tre anche le reti realizzate da Alessio Privitera, una per Presciutti e una per Cuccovillo.

Degna di nota la prestazione del portiere classe 2002 Luca Castorina che, subentrato nel quarto tempo, ha dimostrato grande coraggio e preparazione parando diverse palle dei campioni della Pro Recco.

“La squadra si è espressa su ottimi livelli, ha perso in maniera onorevole e ha onorato l’impegno con una buona prova così come gli avevo chiesto” – ha affermato il Pres. della Nuoto Catania Mario Torrisi – “Non amo elogiare i singoli ma Luca Castorina ha fatto una grande prestazione”. Sulle giocate del figlio, Giorgio Torrisi, autore di trestraordinarie reti, il Pres. non si esprime in maniera diretta ma l’orgoglio e la soddisfazione di un padre che veste anche i panni del presidente della società si legge nei suoi occhi.

Analizza i numeri, oltre che la prestazione, il tecnico Peppe Dato: “Con queste squadre prendere meno di venti gol, e realizzarne più di cinque è già un discreto risultato. Buone anche le percentuali con l’uomo in più, tra l’altro vedere Luca Castorina, portiere classe 2002, fare cinque sei parate nel quarto tempo è una bella soddisfazione per il singolo giocatore ma anche per la società. Credo che più di questo da una partita come questa non potevamo aspettarci”.

Parola ai protagonisti di giornata: Giorgio Torrisi e Luca Castorina. “Conoscevamo il divario tra la nostra squadra e la Pro Recco ma abbiamo perso con onore e prestazione come quella di oggi ci danno senz’altro un po’ di morale per affrontare al meglio le prossime partite che saranno decisive – ha affermato il vice capitano rossazzurro Giorgio Torrisi – “Ci tengo a fare i complimenti a Luca Castorina per la partita di oggi. E’ un ragazzo che si impegna, fa gruppo e viste le sue doti sarà certamente il futuro della Nuoto Catania”.

Emozione e soddisfazione si mescolano nelle parole e nel sorriso di Luca Castorina, il portiere etneo classe 2002 che nel quarto tempo ha parato circa sei tiri dei campioni della Pro Recco: “E’ stata un’esperienza unica, quando sono entrato ero gasato e non vedevo l’ora che arrivasse il primo tiro da parare. Avevo voglia di giocare e di parare e fortunatamente è andata bene!”

NUOTO CATANIA-PRO RECCO 8-17

NUOTO CATANIA: Risticevic, Lucas, Jankovic, Buzdovacic, Catania, Russo, Torrisi 3, Scebba, Kacar, Privitera 3 (1 rig.), Presciutti 1, Cuccovillo 1, Castorina. All. Dato

PRO RECCO: Massaro, Di Fulvio 2, Renzuto Iodice 2 (1 rig.), Bukic, Molina 2, Velotto 1, Aicardi 1, Echenique 4, Bodegas 1, Filipovic 2 (2 rig.), Ivovic 2, Gitto, Bijac. All. Rudic

Arbitri: Alfi e Guarracino

Parziali 1-5, 1-6, 2-4, 4-2
Usciti per limite di falli: Jankovic e Presciutti (NCT) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Nuoto Catania 2/4 + un rigore, Pro Recco 6/12 +3 rigori. Spettatori: 450.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php