Live Sicilia

basket - serie a2

Agrigento attesa a Cassino
Ciani: "Gara molto insidiosa"


Articolo letto 320 volte

Biancazzurri in casa dell'ultima della classe: parlano il coach e Sousa.

VOTA
0/5
0 voti

AGRIGENTO - La Fortitudo Agrigento domenica affronterà Cassino. I biancazzurri scenderanno in campo giorno dieci febbraio, palla a 2 alle 18:00. Hanno presentato la sesta partita del girone di ritorno il coach Franco Ciani e Dimitri Sousa. Così il coach in apertura di conferenza stampa, parlando degli avversari di turno: “Cassino ha assoluto bisogno di punti per provare a recuperare il gap che lo separa della penultima. Questo gli permetterebbe di lottare per i play out. Sul proprio campo daranno il massimo, faranno una partita di solidità e grande temperamento. Sarà una autentica battaglia. Forse il livello estetico del gioco che verrà espresso non sarà quello per grandi intenditori, ma ci vorrà concretezza, solidità, fisicità. Bisognerà buttarsi su ogni pallone, perché questo sarà l’atteggiamento. Non dobbiamo dimenticarci che Pepper e Hall è una delle coppie di americani migliori di questo campionato. Raucci, ad esempio, è un giocatore che negli anni abbiamo affrontato nei play off, quando militava nella Fortitudo Bologna".

"Questa partita ha i requisiti giusti per essere impegnativa - prosegue Ciani occupandosi dell'atteggiamento che dovrà avere la Fortitudo in campo - . Dobbiamo riuscire a ripristinare quel +2 ‘famoso’ che se mantenuto ci può garantire l’accesso ai play off, non dobbiamo perdere occasioni per fare punti. Cassino contro Siena ha giocato una grande partita, hanno messo in campo una ferocia impressionante. Hanno perso di un soffio, noi conosciamo bene il valore di Siena. Questo ci fa pensare che domenica sarà una battaglia”.

Dimitri Sousa: “Proveniamo da una sconfitta, dobbiamo riscattarci. Contro Cassino non sarà semplice e non dobbiamo sottovalutare l’avversario. Loro hanno in squadra Mike Hall, è uno che se vuole le partite le può vincere da solo. Sarà una sfida dura, loro hanno cambiato tanto. Dobbiamo essere pronti in difesa e giocare nei nostri sistemi”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php