Live Sicilia

calcio

Palermo, sarà azionariato popolare?
Gli imprenditori si fanno avanti


Articolo letto 5.116 volte

Il presidente di Sicindustria Albanese svela l'iniziativa: un milione dai professionisti palermitani?

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Una piccola parte del nuovo Palermo calcio in mano ai palermitani? Forse si può, vista la nuova offerta che sarebbe giunta sotto gli occhi del presidente Clive Richardson e arrivata da un piccolo gruppo di imprenditori del capoluogo siciliano. Stando alle voci che sono circolate negli ultimi minuti, infatti, il nuovo numero uno del club di viale del Fante avrebbe ricevuto una proposta di azionariato popolare per sostenere la società che sta risorgendo dopo l'addio di Maurizio Zamparini. Un gruppo di imprenditori e professionisti palermitani, che avevano già valutato questa ipotesi circa un anno fa manifestando la propria volontà proprio all'ex patron del Palermo, vorrebbero mostrare la propria vicinanza alla squadra e alla società attraverso un conferimento di un milione di euro nel capitale sociale per azioni di marketing e sponsorizzazioni.

L'iniziativa avviata in passato non è mai stata portata a termine, come si legge anche da un dispaccio diffuso in queste ore da ANSA, anche se l'interesse da parte degli imprenditori della città nei confronti del Palermo è rimasto sempre vivo in tutto questo. Il gruppo interessato a intervenire per la causa del club di viale del Fante è costituto da circa 40 appassionati imprenditori, dirigenti e professionisti e si sarebbe rifatto avanti con la nuova compagine societaria, capitanata proprio dal presidente Richardson. La volontà è stata resa nota dal presidente di Sicindustria, Alessandro Albanese: "Visto il successo dell'iniziativa proporremo il versamento di due quote diversificate: sostenitore o simpatizzante. Quello che vogliamo dimostrare è la nostra vicinanza alla squadra, non siamo interessati ad azioni finanziarie, ma vogliamo spenderci e impegnarci per aiutare la squadra una volta sbarcata in serie A".

Dunque Albanese fa capire il continuo e costante interessamento dei professionisti di Palermo nei confronti della squadra della città, specialmente in un periodo in cui i dubbi da parte della gente non mancano e sono anche forti, sulla solidità finanziaria dei nuovi acquirenti. Il presidente di Sicindustria, però, nega che ci sia un'influenza dell'associazione da lui presieduta in questa operazione: "Noi abbiamo manifestato la volontà di partecipare con azioni di marketing. Nel futuro non è detto che non si parli anche di entrare nel capitale sociale, ma al momento non se ne parla perché non abbiamo abbastanza elementi per valutare. Voglio sottolineare infine che l'iniziativa è portata avanti da liberi imprenditori e professionisti. Non c'è alcun coinvolgimento di Sicindustria, nemmeno in termini finanziari. E' chiaro invece che l'associazione degli industriali, avendo fra gli i soci proprio la società Palermo calcio, non farà mai mancare il supporto".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php