Live Sicilia

serie a

Il Milan si rivolge all'Uefa
Chiesta riduzione della pena?


Articolo letto 221 volte

L'ad rossonero Gazidis cerca la mediazione dopo la sanzione per violazione del FPF.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Lo stato maggiore del Milan cerca di mediare e magari di ridurre le sanzioni ricevute dall'Uefa per quanto riguarda la violazione del Fair play finanziario nel triennio 2014-17. Secondo il nuovo amministratore delegato rossonero Ivan Gazidis, il ritorno al pareggio di bilancio entro il 2021 penalizza e non poco il club di via Aldo Rossi, soprattutto in sede di programmazione di un piano che consenta di riportare in alto il Milan grazie a investimenti e rinforzi in arrivo dal mercato. Per questo motivo, infatti, si è tenuto in quel di Losanna un incontro tra lo stesso Gazidis e alcuni esponenti dell'Uefa, orientato alla ricerca di una mediazione tra le parti e soprattutto per evitare che il Milan, attraverso l'ex Arsenal, si rivolga per la seconda volta al Tas di Losanna per ricorrere contro questa misura.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php