Live Sicilia

basket - serie a2

Siena ancora tabù per Agrigento
Un super Cannon non basta


Articolo letto 207 volte

24 punti per l'americano e per Ambrosin, ma ha la meglio la Mens Sana.

VOTA
0/5
0 voti

SIENA - Il PalaEstra è ancora stregato per la Fortitudo Agrigento. I biancazzurri giocano una partita importante, l'ultima del girone d'andata. Tra le due squadre a regnare è stato il grande equilibrio, ma Siena ha avuto la meglio. La Fortitudo Agrigento priva di Zilli, affronta i padroni di casa orfani di Poletti. Non bastano i 24 punti a testa di Cannon e Ambrosin, vince Siena con il punteggio di: 81 a 76. Primi secondi di dominio assoluto per la Fortitudo Agrigento. Fontana e Bell trovano gli spazi giusti per sfondare e andare a canestro. Punti anche per Tommi Guariglia, abile a girarsi e trovare lo spazio giusto. I padroni di casa si affidano a Tommaso Marino, Siena recupera punti ma Agrigento alza la difesa. Cannon trova un canestro giusto, ma nel finale è una tripla di Marino a spezzare l’equilibrio: 20-17.

Il secondo periodo di gioco ha il volto di Lorenzo Ambrosin. Il biancazzurro spazia da una parte all’altra del campo, riuscendo a trovare punti preziosi. Cannon stoppa Prandin e chiude un’azione pericolosa. Siena si fa avanti ma Agrigento si fa sorprendere poco e niente. Nel secondo periodo di gioco, vince l’equilibrio. A riposo lungo le due squadre vanno con il punteggio di 36 a 35. Il terzo periodo di gioco si apre con la grinta di Agrigento. Cannon realizza il canestro del sorpasso, per un parziale di  7 a 0. E’ ancora Marino a spingere avanti la sua squadra, Ambrosin non ci sta e mette una “bomba”. Cannon e Ambrosin portano avanti Agrigento, ma è Marino a fissare il momentaneo 46-46. Pacher porta avanti i padroni di casa, Guariglia cattura palla e serve Fontana: canestro Agrigento: 49-51. E’ nuovo sorpasso Siena, grazie a Morais: 55-51. E’ Cannon a portare avanti i suoi, chiudendo il terzo periodo di gioco in vantaggio: 55-57.

Nell’ultimo quarto Siena trova il momentaneo 57-57, Cannon scappa via e fissa il +2. I padroni di casa si affidano al giro palla, tripla di Cepic: 60-59. Ambrosin perde palla, la recupera Evangelisti che lo serve ancora e non sbaglia: tripla e momentaneo pareggio. Punti da una parte e dall’altra, Siena non dà respiro e trova ancora il vantaggio. E’ un gancio da applausi il momentaneo 64 a 64 a cura di Jalen Cannon. “Bomba” del capitano Marco Evangelisti: 66 a 66. Siena trova punti, Ambrosin trova uno spiraglio per Cannon e non sbaglia: 69-68. I padroni di casa provano la fuga, è Ranuzzi a non sbagliare: 72-68. Agrigento porta palla con Bell, serve Cannon che subisce fallo. E’ il play americano a segnare il meno uno per la sua Fortitudo Agrigento: 72-71.

Evangelisti serve Cannon, che trova il canestro del momentaneo sorpasso 72-73. Siena torna ad affidarsi al suo capitano, Marino subisce fallo: tre su due dalla lunetta. Bell serve Evangelisti, il capitano infila una tripla fondamentale: +3 Agrigento. Morais trova punti pesantissimi, 79 a 76 a 40 secondi dalla fine. Bell si prende una responsabilità offensiva importante, ma è sfortunato: schiacciata sbagliata. Sousa prova la tripla, ma sbaglia anche lui. Ambrosin commettere fallo, Ranuzzi non sbaglia: 81-76.  Agrigento non riesce a vincere, i biancazzurri torneranno in campo giorno 13 gennaio. I biancazzurri affronteranno Capo d’Orlando in trasferta.

TABELLINO

ON Sharing Mens Sana Siena - M Rinnovabili Agrigento 81-76 (20-17, 16-18, 19-22, 26-19)

ON Sharing Mens Sana Siena: Morais 19,  Marino 16, Pacher 16, Ranuzzi 14,  Prandin 9, Cepic 3, Radonjic 2, Lupusor 2, Sanguinetti, Ceccarelli, Del Debbio, Ricciardelli. All Moretti

M Rinnovabili Agrigento: Cannon 24, Ambrosin 24, Fontana 8, Evangelisti 7, Sousa 6, Guariglia 4, Bell 3, Pepe 0, Zilli ne, Cuffaro. All Ciani

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php