Live Sicilia

calcio

Gli inglesi tornano a Palermo
Conferenza stampa in settimana


Articolo letto 3.142 volte

Richardson e i nuovi consiglieri rosanero dovrebbero incontrare i giornalisti nei prossimi giorni.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - La città di Palermo si prepara ad accogliere i nuovi soci e la dirigenza del club rosanero, per la seconda volta nello spazio di un mese. Nei prossimi giorni, infatti, sarebbe prevista una nuova conferenza stampa che vedrà tra i protagonisti Clive Richardson, già presente nel giorno in cui Maurizio Zamparini ha reso nota la propria volontà - finalmente finalizzata - di lasciare il club di viale del Fante in mano ad altri proprietari. Ma al fianco del nuovo presidente, che si è autoproclamato attaverso il comunicato stampa pubblicato sul sito ufficiale del Palermo lo scorso 30 dicembre, ci saranno con ogni probabilità anche Emanuele Facile, eletto amministratore delegato sempre nella nota ufficiale per una nomina che diventerà concreta nel prossimo Consiglio di Amministrazione, e John Treacy, il quale ha finalizzato alcune importanti operazioni economiche ed entrerà a far parte del CdA rosanero come consigliere.

L'annuncio di questa conferenza stampa è avvenuto tra le righe da parte dello stesso Emanuele Facile, nell'intervista che abbiamo riportato nel corso della giornata. A differenza di quanto è avvenuto lo scorso 4 dicembre, si tratterà di una conferenza stampa che non potrà non avere toni diversi e soprattutto contenuti diversi, visto che, data anche l'inevitabile uscita allo scoperto dovuta sia ai tempi che corrono che al comunicato stampa di cui sopra, Richardson e il resto del gruppo di inglesi che ha messo le mani sul Palermo dovranno rendere noti alcuni dettagli sulla gestione del club da parte dei primi azionisti che entreranno a far parte del CdA. Difficilmente si parlerà di mercato di riparazione, a meno che non troverà posto al tavolo anche Rino Foschi, magari con un ruolo meno marginale rispetto alla prima conferenza stampa.

Vedremo, anche se la fiducia che accompagna la stampa è decisamente diversa rispetto a quella (scarsa) che serpeggiava lo scorso 4 dicembre, se questa volta il gruppo che ha preso in mano le sorti del Palermo calcio saprà dare le risposte che i giornalisti e i tifosi rosanero cercano. Difficilmente si assisterà a una pantomima già vista in quello spiazzante pomeriggio di fine 2018, ma la sensazione è che tante altre cose cambieranno anche dopo la conclusione dell'incontro previsto, con ogni probabilità, nello stesso "luogo del delitto", la sala conferenze dello stadio "Renzo Barbera".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php