Live Sicilia

palermo calcio

Continua il giro di nuove società
Treacy "nasconde" nuovi fondi?


Articolo letto 2.774 volte

Arriva la Sport Capital Group plc, Richardson sostenuto da un fondo con sede a Malta?

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - La giornata di ieri è stata importante per i nuovi quadri societari del Palermo calcio, almeno per quanto riguarda il gruppo che ha prelevato il club di viale del Fante dalle mani di Maurizio Zamparini. È infatti nata una società nuova, almeno sul piano del nome, visto che ora quello che tutti dovranno imparare e ricordare è quello di Sport Capital Group plc. Si tratta di una holding quotata nel mercato azionario NEX di Londra, quello riservato alle Public limited company, società di recente fondazione che cercano di accrescere il proprio capitale in vista di futuri investimenti. L'incontro che si è tenuto ieri in quel di Londra ha visto un nuovo piccolo aumento di capitale, che ora si attesta a quota 111.322,83 sterline, che al cambio fanno poco più di 124.000 euro. Sicuramente troppo poco per poter garantire la gestione di una società di calcio professionistica, ma di certo in casa Palermo c'è attesa per un ulteriore aumento di capitale.

Anche perchè la prossima mossa è quella legata alla ratifica dell'opera di fusione tra la Sport Capital Group plc e la Sport Capital Group Ltd, ovvero la società che in base al comunicato diffuso lo scorso 30 novembre ha ufficialmente prelevato il 100% delle azioni del Palermo calcio dalle mani di Zamparini. E questo passaggio potrebbe essere importante, oltre che dal punto di vista della trasparenza della trattativa e del passaggio di proprietà, anche sul piano economico. In vista del futuro aumento di capitale che porterà all'immissione dei proclamati 20 milioni di euro nelle casse societarie, bisognerà capire - come si legge anche sul Giornale di Sicilia in edicola stamani - da dove proverrà questo denaro. La sola presenza in società, al fianco del presidente Clive Richardson, della figura di John Treacy sembra non bastare, anche se quest'ultimo sarebbe pronto a far inserire in questo folto "albero degli investitori" ulteriori gruppi pronti a portare il proprio contributo economico alla causa del Palermo.

Negli ultimi tempi, infatti, Treacy si è reso partecipe di altre operazioni di questo genere, che hanno portato ad aumenti di capitale di altre società a lui accostate, per le quali ha fatto da rappresentante di un fondo. Nelle recenti operazioni portate a termine da Treacy, infatti, si parla di un giro di affari ed emissioni di bond a livello milionario attraverso un sottocomparto di un fondo con sede legale a Malta. Da qui, continuando a scavare, si arriva fino ad Alma Media, la compagnia che tra le altre cose ha fondato e continua a controllare Pop Economy. Vi dice niente questo nome? Proprio così, si tratta del "mezzo mediatico" con cui Clive Richardson ha annunciato la propria scalata al Palermo calcio. Tutti nomi che tornano in auge dopo qualche settimana, e che fanno capire quanto fermento e quanto movimento ci sia attorno all'acquisto del club di viale del Fante. Per questo motivo è ancora presto per poter capire la reale forza economica dei nuovi proprietari della società.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php