Live Sicilia

serie c

Italiano accoglie il pareggio:
"Trapani ancora double face"


Articolo letto 616 volte

Il tecnico granata commenta la gara pareggiata al 90' al "Granillo".

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - Vincenzo Italiano commenta la gara pareggiata dal Trapani contro la Reggina, con la quale si è concluso il 2018 della formazione granata. Al "Granillo" è arrivato un punto conquistato grazie al rigore trasformato da Corapi allo scoccare del 90°, ma il Trapani ancora una volta ha offerto una prova che conferma il trend non eccezionale nelle gare esterne, come rivela lo stesso Italiano: "Fuori casa non possiamo non essere quelli che giocano al "Provinciale", ogni volta aspettiamo il cazzotto per darci una sveglia. Andare sotto al primo calcio d'angolo per me è troppo, non abbiamo concesso nulla alla Reggina che è una squadra in salute e in casa crea grattacapi a tutti. Alla fine sono contento di aver raggiunto un pareggio meritatissimo, continuiamo con la striscia positiva ma mi fa arrabbiare il fatto che ogni volta fuori casa non possiamo concedere qualcosa e veniamo castigati. Anche stavolta è andata così, ci teniamo il punto ma c'è rammarico".

Italiano sottolinea l'inevitabile cambio di atteggiamento e di marcia che il Trapani ha avuto al rientro dagli spogliatoi, grazie anche alle mosse effettuate nel corso della ripresa. Il gol di Corapi dagli undici metri è stato un premio che i granata hanno meritato per la mole di gioco creata, anche se rispetto ad altre partite disputate in trasferta è scesa la mole di palle gol arrivate da parte del Trapani: "È normale che l'orgoglio viene fuori, devi cercare di forzare i ritmi e di alzare qualche uomo in più nella metà campo avversaria, anche se affrontare una difesa a cinque non è facile. Prendi consapevolezza che le cose possono andare nel verso giusto, abbiamo creato tante situazioni con Tulli, a parte il rigore c'era un'altra situazione dubbia in area con Nzola. Però mi dispiace perchè dobbiamo avere la stessa mentalità in casa e fuori. Non esiste andare lontano da casa ed essere diversi, alla ripresa lavoreremo sotto questo aspetto".

Nel completare l'analisi dell'ultima partita dell'anno, Italiano sottolinea anche la scarsa attenzione da parte del Trapani in occasione del gol della Reggina, arrivato con una palla persa banale e poi con gli errori in marcatura che hanno consentito a Ridolfi di battere Dini. Un errore da non ripetere se si vuole mantenere questo ruolino di marcia in campionato: "La partita è iniziata subito in condizioni ideali per la Reggina con il gol immediato, sono riusciti a chiudere tutti gli spazi in un campo al limite della praticabilità. Era dura, ma il pareggio è già un successo in queste condizioni, l'ho vista veramente brutta. Il gol lo abbiamo regalato, non deve accadere e i ragazzi lo sanno. Non dobbiamo essere noi a determinare il risultato al posto degli altri".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php