Live Sicilia

serie c

La Sicula Leonzio inciampa
Viterbese, vittoria meritata


Articolo letto 983 volte

I gol di Pacilli e Polidori nel secondo tempo condannano Torrente alla prima sconfitta.

VOTA
0/5
0 voti

LENTINI (SIRACUSA) - Si chiude male il 2018 della Sicula Leonzio, che davanti al proprio pubblico perde per 2-0 contro una Viterbese in costante crescita e completamente diversa rispetto a quella che perse contro i bianconeri all'andata, oltre un mese e mezzo fa. Risale ancora a quel match l'ultima vittoria della formazione ora affidata a Vincenzo Torrente, sfortunata nell'unica vera palla gol del primo tempo, ovvero la conclusione di Ripa, ma anche nella situazione che sblocca la gara del Sicula Trasporti Stadium, ovvero il tocco di mano di Marano in area che ha decretato il rigore trasformato da Pacilli con freddezza. Poco, però, ha fatto la Sicula Leonzio per cercare di rimontare il gap da una Viterbese solida e fastidiosa da affrontare, e soprattutto capace di chiudere la partita a una decina di minuti dalla fine con il gol del subentrato Polidori. Ora per i bianconeri ci sono quasi tre settimane per recuperare condizione e autostima.

Nei primi minuti di gara non succede niente dal punto di vista delle occasioni, è però la Sicula Leonzio a tenere il pallino del gioco, mentre la Viterbese si affida soprattutto al dinamismo dei propri centrocampisti. Intorno al 20' arrivano le prime palle gol, con le conclusioni fuori misura di Gammone e Sainz Maza che fanno da apripista alla chance per Ripa: l'ariete leontino calcia dal limite, Forte è battuto ma la palla esce di pochissimo. La Sicula Leonzio continua a creare e a chiudere in pochi metri una Viterbese dura da perforare, allora ci si prova su palla inattiva, con un colpo di testa di Aquilanti che è facile preda del portiere. Prime tracce in attacco deli ospiti su un altro corner, sul quale Palermo è pericoloso: palla fuori di pochissimo. L'ultimo squillo della prima frazione è affidato a Sainz Maza, il cui tiro viene neutralizzato da Forte prima del duplice fischio.

Il copione del primo tempo si rivede anche in avvio di ripresa, con la Sicula Leonzio alla ricerca del gol del vantaggio, anche se il primo tentativo è di Saraniti, con mira storta. All'improvviso, all'ottavo minuto, c'è rigore per la Viterbese per un fallo di mano di Marano sugli sviluppi di una punizione: dal dischetto Pacilli è perfetto. La reazione degli uomini di Torrente tarda un po' ad arrivare, ma al 62' D'Angelo cerca la conclusione volante col tacco su cross di Squillace, mandando però la palla sopra la traversa. I bianconeri si affidano alla bella gioventù di Cozza e Vitale, Sainz Maza impegna Forte su punizione a metà ripresa prima di sprecare una ghiotta palla gol a centro area al 73'. La Viterbese punge in ripartenza e riesce a punire con la rete che chiude la partita: Polidori sfrutta un cross di Vandeputte e mette il piede per battere Narciso. Di fatto, la gara si chiude qui, con i laziali che negano agli avversari il rientro in partita, anche se la Leonzio reclama un rigore per fallo di mano di Rinaldi.

TABELLINO

SICULA LEONZIO - VITERBESE 0-2 (54' rig.Pacilli, 78' Polidori)

SICULA LEONZIO - Narciso, M.Esposito, De Rossi, Aquilanti, Squillace, Marano, D'Angelo (65' Vitale), G.Esposito (65' Cozza), Gammone (76' De Felice), Ripa, Sainz Maza
In panchina Polverino, Brunetti, Petta, Talarico, Cozza, Palermo
Allenatore Vincenzo Torrente

VITERBESE - Forte, De Giorgi, Sini, Rinaldi, De Vito, Damiani, Palermo, Baldassin, Bismark (63' Vandeputte), Pacilli (74' Zerbin), Saraniti (74' Polidori)
In panchina Micheli, Schaeper, Messina, Atanasov, Milillo, Perri, Artigli, Bovo, Cenciarelli
Allenatore Stefano Sottili

ARBITRO - Mario Cascone di Nocera Inferiore

NOTE - Ammoniti Marano, Bismark, De Rossi e Forte

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php