Live Sicilia

serie c

Sicula Leonzio, c'è la Viterbese
Torrente: "Serve una grande prova"


Articolo letto 417 volte

Il tecnico dei bianconeri vuole chiudere in bellezza prima della sosta.

VOTA
0/5
0 voti

LENTINI (SIRACUSA) - Vincenzo Torrente spera di chiudere il 2018 nel migliore dei modi, per sè e per la Sicula Leonzio. Il girone di ritorno della formazione bianconera si aprirà contro la Viterbese, in una gara non facile perchè i laziali sono in netta crescita dopo l'avvio di stagione in salita. Torrente, dal canto suo, vuole ripartire da due settimane in cui ha ottenuto buone risposte dai suoi giocatori, con i risultati che sono arrivati per la Sicula Leonzio sotto forma di pareggi: "I primi quindici giorni sono positivi, per le prestazioni e per i risultati. Incontravamo due squadre che alla vigilia del campionato erano tra le favorite e quindi si tratta di due ottimi pareggi facendo delle buone gare Domani vogliamo chiudere bene l’anno e iniziare bene il girone di ritorno. Incontriamo un’altra di quelle squadre tra le favorite del campionato. Si tratta di una formazione fisica, tecnica, che difende molto bene e che riparte bene in contropiede".

Torrente in conferenza stampa fa la conta degli assenti in casa Sicula Leonzio, con qualche defezione importante sia in difesa che in attacco. In ogni caso, nonostante qualche giocatore indisponibile, il tecnico dei leontini è consapevole di dover preparare al meglio la squadra, anche in vista di un mercato da valutare per rinfoltire l'organico: "Ho già in mente la formazione, ci saranno però purtroppo delle assenze come già visto a Caserta. Ci mancheranno Gomez e Laezza, c’è pure la squalifica di Ferrini e quindi saremo un po’ in emergenza in difesa. Spero di recuperare tutti questi ragazzi per l’anno nuovo e di avere più scelta in futuro. Mercato? Faremo le nostre valutazioni anche per quel che riguarda il mercato, la società è comunque pronta a migliorare questa squadra. Anch'io valuterò queste tre partite della mia gestione e ne parlerò con la società".

In vista di un futuro che si rispecchia nel mercato di riparazione e in tre settimane senza calcio giocato, il presente della Sicula Leonzio si chiama Viterbese, per una partita da non fallire per rilanciarsi. Torrente in conferenza stampa chiede ai suoi giocatori una prestazione importante contro un avversario in crescita, ma anche quella vittoria che non è ancora arrivata dopo i pareggi contro Catania e Casertata che hanno mosso la classifica: "Mi aspetto una super partita da parte dei ragazzi, per chiudere bene l’anno e iniziare al meglio il girone di ritorno. Giochiamo contro una squadra forte, ma siamo in casa e vogliamo far nostra la gara. Bisogna sempre crederci e lottare. Le partite vanno sudate fino alla fine. La mentalità deve essere questa, perché cerchiamo sempre di ottenere il massimo e di non accontentarci mai. Non è facile in quindici giorni, ci vorrà un po’ di tempo. I ragazzi però finora hanno risposto bene".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php