Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

Palermo, tra infortuni e mercato
Il primo posto adesso è in bilico


Articolo letto 2.849 volte

L'ennesimo pari, il quarto nelle ultime cinque gare dei rosanero, mette in evidenza un momento poco esaltante per i ragazzi di Stellone.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Sarà comunque un Natale da primi in classifica per il Palermo di Roberto Stellone che però avrà poco tempo per festeggiare visto che già giovedì sarà nuovamente campionato al 'Barbera' contro l'Ascoli. I rosanero infatti dopo l'ennesimo pari del proprio campionato, il quarto nelle ultime cinque gare ed il settimo totale in sedici gare disputate, infatti proverà a mettersi alle spalle l'ultimo periodo poco esaltante, contraddistinto anche dall'infortunio eccellente del capitano Iljia Nestorovski e dall'addio del difensore Struna direzione Stati Uniti, che in qualche modo ha distratto il gruppo a discapito del gioco messo in campo dai giocatori che anche ieri al 'Picco' non è stato molto convincente nel confronto comunque con un'ottima formazione come quella dello Spezia allenata da Pasquale Marino.

I rosa, dopo aver retto alla spinta iniziale degli avversari immediatamente aggressivi alla ricerca del vantaggio, sono infatti passati in vantaggio con una perla d'azione conclusa al meglio da Falletti (al suo secondo gol stagionale sempre in trasferta, ndr) e confezionata ancora una volta da Stefano Moreo che oltre a segnare si sta specializzando ormai negli assist per i compagni di reparto (sono tre nelle ultime tre gare). Dopo il vantaggio i rosanero però hanno denotato la stessa scarsa attenzione vista con il Livorno la settimana prima mostrando il fianco all'avversario e finendo per essere puniti da un episodio, l'azione personale di Raicevic con i toscani mentre con i liguri un calcio d'angolo che Capradossi sfrutta grazie ad una conclusione sporca di un compagno. Anche nel caso della gara di ieri i siciliani però non hanno dimostrato di avere quella marcia in più, denotata di solito nei secondi tempi, di ribaltare il risultato accontentandosi alla fine di un altro pari che muove si la classifica ma che, allo stesso tempo, ingolosisce ancor di più le squadre che stanno alle spalle dei rosa.

Il Lecce di Liverani è infatti quello che approfitta maggiormente del passo lento della capolista portandosi addirittura a -2 dalla vetta e, anche se i pugliesi nel prossimo turno riposeranno, si candidano al ruolo di outsider numero uno dei ragazzi di Stellone che devono guardarsi anche dalla risalita del Brescia e di tutto quel gruppone di squadre fra 26  e 25 punti con Cittadella, Hellas Verona, Pescara e Benevento pronte ad approfittare di ulteriori passi falsi del Palermo. Ecco perchè già dalla prossima sfida l'obiettivo dei rosanero è quello di tornare a macinare tre punti davanti al proprio pubblico, magari per blindare la vetta in concomitanza di risultati favorevoli già con una giornata d'anticipo, contro l'Ascoli che fino ad ora non ha fatto sconti a nessuna delle big (vedi il Brescia nell'ultimo turno che ha pareggiato solo al 94', ndr). Fondamentale sarà per Stellone tenere unito il gruppo in questo particolare momento di incertezza fra l'arrivo della nuova proprietà e le tante voci di mercato che dopo Struna vedono in ballo anche altri elementi dell'attuale rosa.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php