Live Sicilia

calcio - serie c

Trapani, Italiano soddisfatto:
"Importante vincere senza brillare"


Articolo letto 984 volte

Il tecnico granata sottolinea anche alcuni aspetti che lo hanno fatto arrabbiare.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - Vincenzo Italiano non può che essere soddisfatto per il ritorno alla vittoria del suo Trapani. La formazione granata ha avuto bisogno di un gran calcio di punizione di Taugordeau per avere ragione ragione del Rende, squadra agganciata al secondo posto della classifica proprio dalla squadra di mister Italiano, il quale in conferenza stampa svela le proprie sensazioni dopo una partita così complicata per il suo Trapani: "Abbiamo ripreso a correre dal punto di vista dei punti, per noi era molto importante vincere questa gara. La prestazione non è stata delle migliori, il Rende è stato superiore sul piano del palleggio ma abbiamo concesso pochissimo. Sapevo che sarebbe stata una partita difficile, loro palleggiano bene e avevo messo in guardia i ragazzi. Abbiamo un po' sofferto, nel finale non siamo riusciti a chiuderla, però sono gare che in una stagione possono capitare. Con la Juve Stabia abbiamo dominato e perso, oggi abbiamo sofferto ma vinto".

Anche nella gara contro il Rende, Italiano è stato costretto a schierare Costa Ferreira nel ruolo di terzino, stavolta sull'out sinistro. Il giocatore brasiliano è stato bravissimo in un ruolo non suo, e al triplice fischio finale si è preso anche i complimenti pubblici da parte del suo allenatore, sempre più entusiasta nel vederne duttilità e disponibilità: "Non posso fare altro che ringraziarlo, Pedro dove lo metti sta e dà grande disponibilità. È stato autore di una prestazione straordinaria, questo ragazzo che non ha mai giocato in difesa ma ha sfoderato prestazioni strepitose. Siamo in grave difficoltà in quella zona di campo, ho chiesto ai ragazzi sacrificio e disponibilità, e lui è stato straordinario". Italiano parla anche del finale di gara, in cui il Trapani ha sprecato ma anche concesso ripartenze al Rende: "Mi sono arrabbiato con i miei ragazzi, le partite si vincono anche con le giocate dei singoli che vanno al di là del lavoro settimanale, come ha fatto Taugordeau".

Il Trapani ha rischiato di gettare alle ortiche la vittoria, con una serie di errori clamorosi in ripartenza. In particolare è stato Dambros a mangiarsi almeno un paio di palle gol, e Italiano sottolinea un aspetto che i suoi giocatori devono seguire per poter crescere, come singoli e come squadra: "Non si è capito che prima viene la squadra. La palla al compagno messo meglio va sempre passata, non si deve pensare a sè stessi, bensì a chiudere la gara. I ragazzi certe cose le sanno, così come sanno che mi arrabbio molto. Mi sarei arrabbiato tantissimo se avessimo sprecato una vittoria in questo modo, ma gente come Dambros deve ancora crescere". Si parla anche delle condizioni di Golfo, uscito un po' dolorante dal campo: "L'ho visto un po' sofferente, spero che non abbia nulla di grave ma non so dire quali sono le sue condizioni. Siamo già in difficoltà, spero in un infortunio leggero".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php