Live Sicilia

Calcio - Serie C

Catania, il ds Argurio:
"Lottiamo per il primo posto"


Articolo letto 857 volte

Le parole del direttore sportivo della squadra etnea

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Un inizio di campionato altalenante per il Catania. Nelle ultime gare, però, gli etnei sembrano aver trovato la quadratura del cerchio, ottenendo due vittorie di fila. Intervistato da TuttoC.com, il direttore sportivo dei rossazzurri ha parlato così della vittoria nella scorsa gara contro il Matera: "Tre punti d'oro? Già. Difficile sia per una questione ambientale sia per le condizioni del terreno di gioco. Siamo stati bravi a dar continuità alla vittoria con la Reggina e a non prender gol per la terza volta di fila, 0-0 con la Juve Stabia incluso. Il tutto giocando martedì dopo esser scesi in campo nel weekend, senza la canonica settimana di tempo per poter preparare la sfida ai lucani . Adesso il turno di riposo ci permetterà di ricaricare un po' le pile. In questo campionato la cattiveria agonistica è fondamentale. Senza questa, puoi avere tutta la tecnica che vuoi ma non riuscirai a vincere certi match su campi difficili. Riguardo il risultato francamente parlano le numerose e clamorose palle gol create dal Catania. Ma ognuno vede il calcio a modo suo e non mi va di fare polemica"

Il dirigente del Catania si è poi espresso in merito al campionato di Serie C, nel quale ancora non è stato stabilito quante saranno le promozioni in B: "Quello che accade fuori dal campo non è affar mio e non mi interessa. Preferisco parlare di campo: siamo il Catania, abbiamo il dovere di puntare ad arrivare più in alto di tutti, ci interessa la vetta. Poi se in B ci andrà solo la prima o anche la seconda lo scopriremo dopo. In ogni caso la questione interessa anche tutti gli altri club coinvolti nella lotta promozione quindi non avvantaggia né penalizza nessuno rispetto agli altri".

Infine, Argurio ha parlato di mercato: "Siamo vigili su tutto quello che accade intorno. Però è molto prematuro parlare di mercato, soprattutto per rispetto nei confronti di una squadra che sta facendo bene. Il grande bomber? Gli attaccanti che segnano li abbiamo già, massima fiducia in loro e nel resto del gruppo. L'importante, adesso, è proseguire su questa strada che ci potrà portare ad avere una certa identità e una certa solidità".

 

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php