Live Sicilia

Cessione società

Annunciata la vendita del Palermo
Ma mancano ancora le firme


Articolo letto 2.703 volte

"La trattativa è quindi da ritenersi conclusa positivamente. Per la firma definitiva saranno necessari ancora alcuni giorni"


PALERMO - La cessione del Palermo calcio sembra essere arrivata a un punto di non ritorno. All'improvviso ma non troppo, visto che in un'intervista apparsa stamani Maurizio Zamparini aveva fatto sapere che sarebbe arrivato un comunicato in tal senso. E questo comunicato è arrivato, portando la firma di Maurizio Belli, amministratore delegato di Financial Innovators Team SpA, la società che si è occupata di fare da advisor nella trattativa tra lo stesso Zamparini, insieme al team di legali che hanno rappresentato il Palermo calcio, e la società straniera quotata nel mercato azionario di New York, che dunque si è impossessata delle quote societarie del club di viale del Fante. "Uno degli investitori, che nei giorni scorsi aveva manifestato l’interesse a rilevare la Società, ha completato i propri approfondimenti e confermato l’acquisizione del 100% delle azioni della Società in oggetto. La trattativa è quindi da ritenersi conclusa positivamente". Questo è quanto si legge nel comunicato.

La cessione delle quote del Palermo calcio, dunque, sarebbe avvenuta in maniera definitiva e positiva, sia per chi ha acquisito che soprattutto per chi ha comprato. Restano ancora da capire alcune cose, sia per quanto riguarda il valore dato da Zamparini al club al momento del passaggio di proprietà, sia per altre situazioni tra cui spicca quella relativa al debito di Alyssa, che ammonta a più di 22 milioni di euro. Tutte situazioni che probabilmente scopriremo subito dopo l'annuncio definitivo e la presentazione dei nuovi soci, soprattutto per capire la solidità e soprattutto l'identità di questo gruppo che ha messo le mani sul Palermo calcio, sedici anni dopo l'avvento di Maurizio Zamparini che dunque lascia. E lascia alle sue condizioni, ovvero senza avere più interessi e oneri dal punto di vista finanziario, e probabilmente anche con un ruolo da consulente in termini sportivi in favore della nuova proprietà, almeno per i primi mesi che serviranno da assestamento a chi ha prelevato il club dalle sue mani.

Tuttavia, per quanto sia stata resa nota la conclusione della trattativa, c'è ancora da aspettare un momento importante, forse il più importante in assoluto, quello delle firme, come si legge sul comunicato diffuso da Financial Innovators SpA, infatti, "per la firma definitiva saranno necessari ancora alcuni giorni per consentire alle Parti di espletare le necessarie formalità". Si tratta dunque di un'attesa per qualcosa di formale, ma non di concreto, visto che di fatto, con un comunicato redatto in questi termini, è pressochè impossibile credere che l'affare non andrà in porto. Dunque, dopo l'approvazione del bilancio da parte del Consiglio d'Amministrazione, ecco che finalmente la trattativa per il passaggio di proprietà del Palermo calcio si è conclusa nel migliore dei modi. Il tutto grazie all'intervento dello stesso Financial Innovators Team, che nella persona di Maurizio Belli ha fatto valere la propria esperienza nel campo del risk management.

Si conclude dunque dopo sedici anni e mezzo la storia d'amore tra il Palermo calcio - e i palermitani - e Maurizio Zamparini. Una storia che ha avuto grandi momenti di passione ma anche una coda piuttosto velenosa, a causa della gestione a tratti scellerata da parte dell'imprenditore friulano. Il fatto che dopo tanti tentativi andati in fumo, in primis quelli con gli americani Frank Cascio e Paul Baccaglini, Zamparini sia riuscito a cedere il Palermo calcio, e soprattutto a farlo alle sue condizioni, potrebbe essere visto come un ultimo atto da parte dell'ormai ex patron nei confronti di un club rilanciato e portato per diversi anni in giro per l'Europa, con il petto gonfio e lo sguardo fiero. Ora inizia una nuova fase per il Palermo calcio, e magari anche per l'intera città.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php