Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

Palermo, tutto l'attacco va in rete
E quanti gol anche dalla difesa


Articolo letto 672 volte

Sono dodici i gol degli attaccanti rosanero con Nestorovski capofila, mentre la retroguardia dà il proprio contributo con cinque reti.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - La difesa è il miglior attacco, capovolgendo il tradizionale modo di dire possiamo descrivere bene ciò che accade al Palermo di Roberto Stellone che, oltre a mandare in rete tutti i propri attaccanti, fino ad ora ha trovato un contributo decisivo anche da parte della propria retroguardia in zona gol. Sono cinque infatti le reti messe a segno dai difensori rosanero fin qui con quella di Salvi contro il Cosenza che è solo l'ultima in ordine di tempo, e la seconda personale dell'ex Cittadella che già contro il Foggia con ancora Bruno Tedino in panchina aveva segnato il suo primo gol col Palermo, dopo quelle di Mazzota, Bellusci e Struna senza contare la doppietta di Slobodan Rajkovic in Coppa Italia con il serbo che in campionato non si è ancora sbloccato.

Un fattore decisivo dunque quello dei gol che arrivano dalla difesa (con il Palermo che ha il miglior score in tal senso insieme alle difese di Foggia, Padova e Cremonese) che questa squadra ha nelle corde e che Stellone sembra voler sfruttare insieme ovviamente alle reti provenienti da quelli elementi che del gol ne hanno fatto una professione. Sono dodici infatti le marcature messe in cascina dell'attacco del Palermo che ha può dire di aver fatto esultare tutti i suoi elementi principali (se si escludono Embalo e Lo Faso che non hanno disputato nemmeno un minuto fino ad ora, ndr) con Nestorovski indiscusso cannoniere con i suoi cinque gol, tre dei quali realizzati con Stellone in panchina contro Crotone, Lecce e Carpi, Trajkovski subito dietro con tre dunque Puscas (2) e la coppia Moreo-Falletti con una rete a testa. Un dato invidiabile che porta complessivamente a 18 le reti del Palermo in questo campionato con i siciliani subito dietro ad attacchi prolifici come quelli di Pescara e Lecce.

A mancare indubbiamente è l'apporto in termini di gol da parte del centrocampo, con il solo Jajalo fino ad ora sbloccatosi contro il Carpi, senza che Murawski, Haas o Fiordilino siano riusciti ad essere decisivi in area di rigore anche se, a onor del vero, lo svizzero proveniente dall'Atalanta ha fornito ben quattro assist per i compagni risultando comunque un fattore importante. In attesa dei gol anche della mediana Stellone in ogni caso si gode il buon momento generale della sua squadra con le continue rotazioni che, fino ad ora, hanno dato l'occasione a dieci uomini diversi sotto la sua gestione di poter esultare per una rete. Da verificare, in vista adesso di un trittico di gare più che impegnative contro Pescara, Hellas Verona e Benevento, ci sarà la tenuta fisica generale di una squadra che ha dimostrato di non mollare mai fino agli ulltimi minuti.

 

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php