Live Sicilia

calcio - serie c

Pagana si gode la vittoria:
"Ho visto un buon Siracusa"


Articolo letto 297 volte

Il tecnico degli aretusei svela l'importanza della vittoria e dell'impegno contro la Sicula Leonzio.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA - Il Siracusa porta a casa il derby di coppa Italia contro la Sicula Leonzio, e questo risultato è motivo di orgoglio per tutta la squadra, in particolare per Peppe Pagana. Il tecnico della formazione aretusea, protagonista in conferenza stampa nel post-partita, ha sottolineato la buona prestazione dei suoi contro un avversario rimaneggiato ma comunque motivato: "L'approccio è stato positivo, non solo per il gol ma perchè abbiamo creato altre occasioni e abbiamo tenuto bene il pallone. Eravamo padroni del campo, ma la cosa che mi è piaciuta di meno è che non abbiamo chiuso la partita. Abbiamo dovuto difendere il gol di vantaggio e siamo andati indietro di qualche metro. Alla fine però conta il risultato, siamo riusciti a vincere pur sempre un derby, che è un motivo di orgoglio per noi e per i tifosi. Al tempo stesso la prestazione è stata più che positiva, sapevamo che saremmo stati poco lucidi nella ripresa ma non abbiamo rischiato più di tanto".

Per il Siracusa, oltre ovviamente al risultato in una gara sentita come un derby, era importante soprattutto tornare a mettere minuti nelle gambe, avendo giocato appena tre gare ufficiali prima di quella contro la Sicula Leonzio. Ecco perchè Pagana fa capire quanto potrebbe essere importante, a partire dalla prossima settimana, iniziare a giocare partite vere in maniera più frequente: "La squadra si sta applicando e sta migliorando, ora speriamo di acquisire una condizione più giusta iniziando a mettere più partite nelle gambe. Oggi ho anche fatto riposare qualche titolare, da qui in poi schiererò chiunque potrà dare una mano alla squadra, ho scelto la formazione in base a condizioni atletiche e applicazione sul campo. Non aver preso gol è stato un aspetto positivo, ma anche in altre partite ci saremmo riusciti, perchè siamo stati noi a farci del male da soli, prima ancora che subire gli attacchi degli avversari".

Ad un certo punto il Siracusa ha sentito di avere la partita in mano, ma anche di poter subire gol da un momento all'altro. E Pagana in questo senso spiega il motivo per cui gli aretusei hanno abbassato e non di poco il proprio baricentro: "Capisco che i tifosi vorrebbero vederci sempre giocare all'attacco alla ricerca del gol, ma devo cercare sempre l'equilibrio e anche rispettare gli avversari per poi capire come andare a colpirli. Noi eravamo in vantaggio di un gol, potevamo segnare su qualche ripartenza, ma la cosa più importante era aggiungere stazza fisica per non buttare al vento la partita. Noi dobbiamo sempre essere padroni del nostro destino". Anche perchè la Sicula Leonzio, come ribadisce il tecnico in conclusione, aveva tanti rincalzi ma soprattutto gente motivata in campo: "All'inizio sembrava una partita facile, abbiamo avuto tante occasioni, ma gli avversari vanno sempre rispettati perchè hanno sempre voglia di emergere".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php