Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

Il Palermo fa la voce grossa
Nestorovski, gol e leadership


Articolo letto 1.040 volte

Il roboante poker rifilato al Perugia rilancia le ambizioni di promozione dei rosanero che ritrovano nel macedone un bomber implacabile.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Una gara dominata per gioco e personalità, ottime prestazioni dei singoli in tutti i reparti e sopratutto i tre punti raggiunti per la seconda volta di fila dopo il successo con il Foggia ad aprire una mini striscia di risultati positivi che cambia totalmente l'universo rosanero in cui si viveva prima della sosta delle nazionali. Il poker rifilato al Perugia ieri al 'Barbera' certifica l'ottimo momento di forma dei siciliani che dopo il secondo tempo contro il Foggia hanno trovato convinzione nei propri mezzi ed i gol da parte degli uomini più attesi fino ad ora. Una congiunzione favorevole per il tecnico Tedino che in un colpo solo è riuscito a cementare un gruppo diviso in un primo momento dalla vicende di mercato, con i tanti scontenti rimasti in Sicilia per mancanza di offerte adeguate, che messo alle spalle il periodo delle trattative hanno ritrovato motivazioni valide a contribuire alla causa rosanero.

È ovviamente il caso di Iljia Nestorovski, grande mattatore insieme al connazionale Trajkovski, che con la doppietta di ieri ha ritrovato finalmente un gol in campionato che mancava da troppo tempo (dal 2 aprile scorso nella sfida persa il giorno di Pasquetta contro il Parma, ndr) e che pesava per un bomber come il macedone abituato a timbrare regolarmente il cartellino e che l'anno scorso prima del black out aveva portato in alto i rosa con i suoi 13 gol. Il ritorno al gol, su assist di un altro ex scontento come Aleesami, è il segno che il vento stia veramente cambiato in casa Palermo che adesso con i suoi 8 punti guarda con fiducia alla vetta occupata dall'Hellas Verona a soli due punti di distanza.

Il successo col Perugia certifica infatti come i ragazzi di Tedino potranno dire la loro in questo campionato che li vedeva ripartire con sulle spalle il grosso macigno del playoff perso contro il Frosinone e le conseguenti velenose polemiche. Il positivo innesto dei nuovi acquisti (Salvi, Haas e Falletti su tutti con Puscas ancora in leggero ritardo di condizione) hanno poi contribuito fino ad ora a rigenerare un gruppo che ha deciso di rimboccarsi le maniche e riprovare a conquistarsi quella serie A, scippata nelle curve finali, direttamente sul campo.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php