Live Sicilia

Palermo Calcio

Mazzotta: "Per me Palermo è tutto
Vittoria scudetto ricordo indelebile"


Articolo letto 527 volte

Il terzino rosanero ha visitato il Santuario di Santa Rosalia

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Dopo quasi dieci anni in giro per l'Italia, Antonio Mazzotta questa estate è tornato nella sua città natale. Il terzino è cresciuto nelle giovanili del Palermo ed ha anche vinto uno scudetto Primavera: "Per me Palermo è tutto - ha premesso l'ex Pescara intervistato dal sito ufficiale rosanero -. Ogni volta che sono andato via ho lasciato un pezzo di cuore. Noi palermitani siamo legatissimi alla nostra terra. Il sogno è portare questa squadra, la città e i tifosi dove meritano. Il mio rapporto con la città è ottimo, mi piace viverla e girarla. Sono cresciuto a Falsomiele e il quartiere mi ha aiutato tanto a crescere, ci sono tutti i miei amici. Il palermitano è unico per senso di appartenenza".

La sua esperienza in rosanero è nata per caso: "Nasce tutto dopo un’amichevole contro la Primavera del Palermo, io giocavo in una squadra di Eccellenza. Da quel momento cominciò la mia carriera. La vittoria dello scudetto nel 2009 è un ricordo indelebile, per noi è un motivo di orgoglio anche perché eravamo quasi tutti palermitani. Quando ho saputo che sarei tornato ho abbracciato mia moglie e i figli perché era come se si realizzasse un sogno".

Durante la visita al Santuario di Santa Rosalia Mazzotta ha infine dichiarato: "È un luogo che ci dà senso di protezione. Quando abbiamo difficoltà ci veniamo per pregare. L’acchianata l’ho fatta quando ero più piccolino e mi è rimasta impressa. Negli anni scorsi, prima di andare in ritiro, passavo sempre dal Santuario per pregare".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php