Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

Palermo, rosa quasi al completo
Si rivedono Chochev e Lo Faso


Articolo letto 1.982 volte

Il centrocampista bulgaro tornerà a breve dopo un lungo infortunio, il trequartista palermitano è pronto a mettere in difficoltà nelle scelte Tedino.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Benedetta sosta, almeno questo avrà pensato Bruno Tedino all'indomani dell'ultima gara giocata contro la Cremonese e pareggiata in extremis grazie ad un gol di Mazzotta. Ebbene le due settimane a disposizione, per via degli impegni delle nazionali che quest'anno coinvolge anche il campionato cadetto e non solo la serie A,  che porteranno alla sfida di sabato 15 settembre in trasferta contro il Foggia si dimostrano importanti per il club di viale del Fante non solo per affinare l'intesa fra i nuovi acquisti (vedi Puscas e Falletti in attacco, ndr), e testare quante più varianti di modulo da applicare nel corso dei prossimi match, quanto anche per dare la possibilità agli infortunati di lungo corso di riavvicinarsi al campo e mettersi nuovamente a disposizione del proprio mister.

È il caso di Ivaylo Chovhev e Simone Lo Faso,  elementi su cui la società rosanero punta per costruire la squadra del futuro, che quest'estate, chi per nulla e chi solo parzialmente, hanno potuto partecipare al ritiro di Sappada. Il centrocampista bulgaro nello specifico torna a vedere la luce in fondo al tunnel dopo che un infortunio rimediato nell'ultima gara di campionato contro la Salernitana (aperta fra l'altro da un suo gran gol al volo, ndr) lo aveva praticamente costretto a saltare tutta la preparazione con i compagni per la creazione di un edema osseo. Tante gare saltate dunque per il mediano, in pianta stabile anche nel giro della sua nazionale, che nelle fasi di calciomercato era stato anche inserito nella lista dei papabili per trasferirsi, caso poi sgonfiato dallo stesso Tedino crede fermamente nel supporto che potrà dare una volta rientrato il giocatore.

Discorso simile anche per Lo Faso, fino ad ora grande talento inespresso ma anche sfortunato per una lunga serie di infortuni che lo hanno tormentato, che ha difatto svolto qualche giorno di preparazione con la squadra a Sappada, compresa la prima amichevole, prima di rimediare un nuovo stop che lo ha costretto a stare più di un mese lontano dal campo. Il classe '98, reduce dall'infortunio al perone che ha chiuso la sua brevissima parentesi in prestito alla Fiorentina, rappresenta un valore aggiunto per un Palermo che punta alla promozione diretta in serie A e Tedino, che con i giovani ha sempre dimostrato di avere un feeling particolare, potrebbe presto trovarsi ad avere problemi d'abbondanza sulla linea della trequarti con il ritorno a disposizione del palermitano. Di sicuro una buona notizia per il tecnico friulano con l'infermeria che pian piano va svuotandosi.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php