Live Sicilia

CALCIO - SERIE B

I rosa passano ai calci di rigore
Che sofferenza contro il Vicenza


Articolo letto 12.614 volte

Gli uomini di Tedino costretti ad inseguire i biancorossi fino ai supplementari. Ai rigori finisce 8-7 per i siciliani. Adesso il Cagliari. 

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO -  Obiettivo terzo turno eliminatorio raggiunto per il Palermo di Bruno Tedino e tradizione rispettata anche quest'anno ma che fatica contro il Vicenza di Giovanni Colella. Al 'Barbera' finisce ai calci di rigore con i rosanero vittoriosi per 8-7 dopo che la sfida era terminata al 90' sull'1-1 (Giacomelli su rigore e Rajkovic) e 2-2 dopo i supplementari (Tronco e ancora il difensore serbo che segna una doppietta). In mezzo tanta buona volontà da parte di una formazione ancora sperimentale con un mix di nuovi arrivati (bene i vari Salvi e Haas meno Mazzotta) e di vecchie conoscenze (i macedoni in ombra meglio Murawski e ovviamente Rajkovic). Adesso il remake della gara dello scorso anno contro il Cagliari fra una settimana in attesa che arrivino nuovi innesti per aumentare il peso specifico di questa squadra.

L’UNDICI INIZIALE Tedino conferma le indicazioni della vigilia inserendo nel 4-3-1-2 Trajkovski alle spalle delle due punte Moreo e Nestorovski mentre in difesa la coppia centrale è composta da Bellusci e Rajkovic con Mazzotta e Salvi sulle fasce. A centrocampo il pacchetto di mischia vede Murawski, Jajalo e Fiordilino. Nel Vicenza il tecnico Colella si affida ad un 4-3-2-1 con Maistrello punta centrale con Curcio e Giacomelli alle spalle.

ROSANERO SPRECONI  I padroni di casa provano a pungere con azioni manovrate mentre gli ospiti si affidano al contropiede. Sostanzialmente gara bloccata fino alla prima mezz’ora con i padroni di casa poco concreti in attacco che si affacciano dalle parti del portiere Grandi con Trajkovski vicino al gol con una conclusione d'esterno destro che accarezza il palo su assist di testa di Nestorovski, poi lo stesso attaccante macedone su ottimo lancio di Rajkovic stoppa di petto in area ma al momento di calciare perde troppo tempo e viene anticipato. L’occasione migliore per il Vicenza con Maistrello che, sugli sviluppi di una respinta corta della difesa rosanero, calcia da posizione centrale senza trovare lo specchio della porta. Pericoloso anche Murawski che prova la botta da fuori con la palla di poco alta sopra l'incrocio dei pali. L’ultima emozione del primo tempo è un gol annullato a Trajkovski per fallo su un difensore biancorosso dopo che Nestorovski servito da Moreo aveva fallito una facile occasione. 

GARA BLOCCATA Nella ripresa ci si aspetta un arrembaggio della squadra rosanero alla ricerca del gol del vantaggio ma in realtà i ragazzi di Tedino faticano a trovare la via del gol con il Vicenza che non si disunisce e mantiene i vari reparti ben legati fra di loro tentando sempre di pungere approfittando delle battute d’arresto di Nestorovski e compagni. Per fortuna del Palermo le conclusioni da posizione favorevole capitate ai veneti non impensieriscono Brignoli ma più passa il tempo e più gli uomini di Colella iniziano a sperare nel poter portare la sfida ai tempi supplementari. Tedino prova a mettere un po’ di freschezza in campo con Balogh e Haas per Moreo e Jajalo ed è proprio lo svizzero dell’Atalanta che per poco non trova il gol della qualificazione con un piazzato da posizione centrale su cui Grandi si supera mettendo in corner.

EMOZIONI FINALI Quando siamo all’interno dei quattro minuti di recupero il Vicenza trova una buona discesa con il neoentrato Zarpellon che s’incunea in area e trova il fallo da dietro di Mazzotta. Per l’arbitro Forneau non ci sono dubbi, è calcio di rigore in mezzo all’incredulità del pubblico di casa che già si era rassegnato ai tempi supplementari. Sul dischetto si presenta il numero dieci biancorosso Giacomelli che spiazza Brignoli e fa esultare i suoi che adesso accarezzano l’impresa in trasferta. Il Palermo dunque nei minuti finali e senza nulla più da perdere si getta in attacco alla ricerca del gol del pareggio. Pari che arriva quasi inaspettato ad una manciata di secondi dalla fine del match con Rajkovic che sugli sviluppi di un corner insacca alle spalle di Grandi con un colpo di testa preciso. Si va dunque ai tempi supplementari.

DOPPIO RAJKOVIC Il Vicenza sorprende ancora i rosa in apertura di primo tempo supplementare e con un tiro a giro di Tronco batte per la seconda volta Brignoli. Il Palermo colpito a freddo prova a riorganizzarsi ma non trova le contromisure giuste con Tedino che si gioca anche la carta Embalo per aumentare il peso specifico della squadra a livello offensivo. Nel secondo supplementare l’ex tecnico del Pordenone avanza anche Rajkovic in attacco per rendere la sua squadra maggiormente pericolosa in zona gol e proprio il serbo trova ancora nei minuti finali il gol del pari sempre di testa per la sua prima doppietta in maglia rosanero. Sul 2-2 si va dunque ai calci di rigore.

DECIDE BELLUSCI Dal dischetto non bastano nemmeno i cinque rigori tradizionali per decidere il successo. Sbagliano Nestorovski e Gashi mentre ad oltranza è decisivo l’errore di Stevanin. Brignoli para due rigori mentre Bellusci segna la rete decisiva per l’8-7 finale che regala il prossimo turno con il Cagliari. 

IL TABELLINO

PALERMO - VICENZA 2-2 D.T.S (8-7 D.C.R)

Marcatori: Giacomelli 92' (rig.), Rajkovic (94', 117') Tronco 101'.

La sequenza dei rigori (Giacomelli gol, Nestorovski errore, Tronco gol, Trajkovski gol, Gashi errore, Embalo gol, Bonetto gol, Rajkovic gol, Zonta gol, Salvi gol, Grandi gol, Fiore gol, Stevanin errore, Bellusci gol).

PALERMO: 32 Brignoli; 14 Salvi, 2 Bellusci, 5 Rajkovic, 27 Mazzotta; 35 Murawski, 8 Jajalo (Haas 72'), 21 Fiordilino (Embalo 10' p.t.s); 7 Trajkovski; 30 Nestorovski (cap.), 9 Moreo (Balogh 60'). A disposizione: 22 Pomini, 3 Rispoli, 4 Accardi, 17 Balogh, 23 Fiore, 24 Szyminki, 26 Santoro, 31 Pirrello, 33 Gallo. Allenatore: Bruno Tedino.

L.R. VICENZA: 22 Grandi, 2 Bianchi D., 5 Bizzotto (cap), 13 Pasini (Bonetto 1' p.t.s), 24 Stevanin, 8 Bianchi N., 6 Zonta, 7 Laurenti (Tronco 46'), 28 Curcio (Zarpellon 73'), 10 Giacomelli, 23 Maistrello (Gashi 66'). A disposizione: 1 Albertazzi, 11 Tronco, 17 Salvi, 21 Bonetto, 27 Andreoni. Allenatore: Giovanni Colella.

ARBITRO: Francesco Fourneau (Roma 1).

NOTE Ammoniti: Bianchi 52', Giacomelli 55', Salvi 56'.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php