Live Sicilia

Calcio - Palermo

Mercato in uscita fermo
Zamparini fa tremare Tedino


Articolo letto 5.822 volte

Diversi calciatori che vogliono lasciare i rosanero non trovano sistemazione. Intanto il patron fa tremare il tecnico: "Se mi dice di cambiare il tecnico, allora si cambia"

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Il Palermo che andrà ad affrontare la prossima stagione è ancora un'incognita. Quattro gli acquisti fin qui fatti dai rosanero: Antonio Mazzotta, Alessandro Salvi, Alberto Brignoli e Nicolas Haas. Con proprio quest'ulitmo è stato presentato alla stampa nella giornata di ieri: "Per me è un’occasione straordinaria essere qui con questa grande squadra - ha dichiarato lo svizzero ex Atalanta -. Tutti sono gentili, sono felice di essere qui. L’obiettivo è andare in Serie A, voglio crescere ed aiutare la squadra. Ruolo? È una domanda difficile. Io sono un giocatore che può fare due fasi, posso giocare anche più avanti con gli inserimenti oppure giocare davanti la difesa. Io lavoro per la squadra e cerco di aiutarla“.

Problema complicato quello delle uscite, con diversi calciatori che faticano a trovare una sistemazione che soddisfi sia le loro pretese che quelle del Palermo. Non è un mistero che Aljaz Struna, Ilija Nestorovski, Andrea Rispoli e Haitam Aleesami siano in uscita. Le rispettive situazioni sono più o meno simili: i calciatori sarebbero disposti a restare in caso di Serie A. Offerte concrete, o che comunque possano essere prese in considerazione, non ne sono giunte ma solo qualche timido approccio per riuscire a strappare i calciatori a costo zero.

Discorso diverso il momento che sta attraversando Bruno Tedino, il tecnico ex Pordenone è stato richiamato a sedersi sulla panchina rosanero dopo l'esonero rimediato dopo la gara esterna contro il Venezia della scorsa stagione. La sua posizione dopo quasi due settimane di ritiro non è più così tranquilla come poteva sembrare. A far complicare le cose anche lo stesso Zamparini che giunto a Sappada ha affermato: "Spogliatoio? Foschi ha rapporto speciale con tutti. Se mi dice di cambiare il tecnico, allora si cambia. Tedino ha bisogno di supporto. Foschi è il suo braccio destro, lo seguiranno e lavoreranno tutti insieme". Un po' come accade qualche mese fa con Adriano Bacconi.

Infine la situazione Norbert Balogh, che con Tedino non è mai riuscito ad instaurare un gran rapporto. L'attaccante ungherese ha più volte manifestato la voglia di cambiare aria per trovare più spazio, ma la società rosanero e Maurizio Zamparini continuano a crederci: "Balogh deve mettere tutto in campo, se Moreo gioca con la pubalgia e Balogh non gioca darò un calcio all’allenatore...".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php