Live Sicilia

Calcio - Serie C

Il Catania si rifà il look
Quattro volti nuovi volti per Sottil


Articolo letto 1.782 volte

La società etnea ha formalizzato quattro acquisti. Llama il fiore all'occhiello del mercato


CATANIA - Il Catania vuol fare le cose in grande. Nel prossimo campionato l’obiettivo promozione non potrà essere fallito. Il contratto triennale proposto a Sottil sembra essere un messaggio chiaro ed inequivocabile: la società rossazzurra ambisce a tornare al più presto nell’Olimpo del calcio che conta. Gli otto anni in serie A, conditi da tante imprese e da uno storico 8° posto, non devono rimanere un sogno ma, viceversa, saranno uno sprone in più per rinverdire i fasti.

Al termine della passata stagione, la serie B è sfuggita per un nonnulla ma adesso ci sono tutti i presupposti per filare dritti verso la cadetteria, senza trascurare naturalmente le consuete difficoltà proposte dal difficile campionato di terza serie. E la squadra rossazzurra si presenterà ai nastri di partenza della nuova stagione con un organico rinforzato e migliorato ma, soprattutto, con un’idea tattica ben chiara e delineata. La dirigenza, con Lo Monaco e Argurio in primo luogo, sta lavorando sodo per mettere a disposizione di Andrea Sottil un organico di prim’ordine. Salutati Bogdan e Russotto (ma non mancheranno altri adii) sono già sbarcati a Torre del Grifo: Andrea Vassallo, 21 anni, a titolo temporaneo dal Bologna Football Club. Nella stagione 2017/18, vissuta in Serie C con la maglia della Carrarese, l’esterno offensivo ha giocato 35 partite e realizzato 6 reti. In precedenza, Vassallo può vantare una brillante trafila nelle squadre giovanili del Milan con cui ha realizzato 21 gol in 32 gare con la “Primavera” rossonera oltre a positive esperienze con le Nazionali Under 18 ed Under 19. Vassallo ha debuttato tra i professionisti con la maglia del Brescia, in Tim Cup ed in Serie B, andando a segno per la prima volta tra i Cadetti nell’ottobre del 2016 in occasione del march contro il Vicenza.

A titolo definitivo, dall’Unione Sportiva Lecce, è invece arrivato Simone Ciancio, 31 anni, genovese di nascita. Nella scorsa stagione il difensore esterno ha contribuito alla promozione dei giallorossi salentini, collezionando 23 presenze e una rete. E’ cresciuto nel settore giovanile della Sampdoria, indossando in avvio di carriera le maglie di Pizzighettone e Alessandria con cui ha debuttato in C1 nel 2009.

Dal 2012 al 2014, Ciancio ha militato nel Cittadella e nella Juve Stabia, in Serie B, collezionando 60 gare e realizzando due gol. Positivo anche il biennio a Cosenza, caratterizzato dalla conquista della Coppa Italia di Serie C (2014/15). L’ex leccese ha firmato un contratto sino al 30 giugno 2020. Altro pezzo pregiato della campagna acquisti rossazzurra è certamente Tommaso Silvestri, proveniente dal Trapani e rilevato a titolo definitivo. E’ nato a Dolo (Venezia) il 26 ottobre 1991 e, nella stagione 2017/18, il neo difensore centrale rossazzurro ha totalizzato in granata 28 presenze, impreziosite da 6 reti (tra cui quella inflitta a Pisseri nel match d’andata al “Provinciale” di Erice. Silvestri è cresciuto nel settore giovanile della Juventus indossando, in avvio di carriera, le maglie dell’Esperia Viareggio e del Casale e approdando successivamente alla Spal. Con la società ferrarese, dal 2013 al 2017, ha guadagnato dapprima l’accesso alla Lega Pro Unica, quindi la promozione in B nel 2016 ed infine ha contribuito allo storico ritorno dei biancazzurri in Serie A. Il calciatore veneto ha sottoscritto un contratto triennale, legandosi al Catania sino al 30 giugno 2021.

Ma il colpo a sensazione della dirigenza rossazzurra può senz’altro definirsi il ritorno di Cristian Ezequiel Llama, centrocampista argentino con propensione da esterno alto di sinistra, nato a Lomas de Zamora, in Argentina, il 30 giugno 1986, che torna ad indossare la casacca etnea dopo l'esperienza maturata fino al 2012 e caratterizzata da grandi emozioni e risultati positivi. In passato, Llama ha collezionato con il Catania 70 presenze e 3 reti in Serie A Tim, alle quali si aggiungono 6 gare disputate in Tim Cup. L’argentino, in carriera, ha giocato anche nella massima serie sudamericana con Arsenal Fútbol Club, Club Atlético Colón, Club Atlético Newell's Old Boys e Club Atlético Aldosivi mentre in Italia con la Fiorentina ed in Messico con il Club Deportivo Tiburones Rojos de Veracruz. L'esterno mancino ha firmato un contratto biennale col Catania sino al 30 giugno 2020. Vestirà il rossazzurro, inoltre, Alessandro Marotta che lottò strenuamente contro la sua nuova squadra nel recente, doppio confronto in occasione dei play-off tra Catania e Siena. Addirittura, il suo gol nel match d’andata al “Franchi” ebbe un peso specifico nel superamento del turno da parte dei toscani del Palio. Nativo di Napoli, Marotta, 32 anni, nelle ultime due stagioni, vissute con la formazione senese in Serie C ha realizzato 28 reti e migliorando quanto fatto in precedenza a Benevento con 18 gol siglati in campionato e soprattutto con la conquista della storica promozione dei sanniti in Serie B.

Infine, il Calcio Catania ha ingaggiato a titolo definitivo dalla Ternana Unicusano Calcio anche Federico Angiulli, originario di Segrate (Milano) dove è nato il 4 marzo 1992. Nella stagione 2017/18, il centrocampista ha messo insieme 24 presenze realizzando tre reti in Serie B con la formazione umbra. In precedenza Angiulli vanta significative esperienze con il Pergocrema in Prima Divisione, con l’Avellino in serie B, con la Reggiana e con il Pisa. Ha sottoscritto un contratto col Catania sino al giugno 2021.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php