Live Sicilia

calcio - serie b

Palermo, primo passo per la A
Frosinone ribaltato al 'Barbera'


Articolo letto 10.478 volte

2-1 la finale d'andata playoff al 'Barbera'. I ciociari partono forte con un gran gol di Ciano, La Gumina lo riprende, poi l'autorete di Terranova.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - E adesso ci si vede allo ‘Stirpe’. Il Palermo di Roberto Stellone porta a casa un successo sofferto ma più che meritato contro il Frosinone di Moreno Longo e tiene apertissimi i giochi per la promozione in serie A costringendo i ciociari a dover vincere la gara di ritorno per avere la certezza di centrare la promozione. In qualsiasi caso di pareggio infatti i rosanero verrebbero promossi potendo puntare su due risultati su tre, ai gialloblù a questo punto resta soltanto la vittoria.

SUBITO CIANO Nemmeno il tempo di partire e il Frosinone passa in vantaggio grazie ad un grande gol di Ciano. L’attaccante approfitta di una respinta corta della difesa rosanero e di controbalzo calcia verso la porta di Pomini trovando una grandissima traiettoria che si spegne nel sette senza che l’ex Sassuolo possa fare nulla. La panchina ospite esplode giustamente per un gol che potrebbe risultare decisivo nel bilancio della doppia sfida alla luce anche del fatto che i ciociari possono contare sul doppio risultato in caso di pari al ‘Barbera’. Il Palermo però colpito a freddo non si disunisce e sotto la spinta di un ‘Barbera’ sold out si getta a testa bassa alla ricerca dell’immediato pareggio. Nestorovski e Coronado sono i più attivi e sopratutto il macedone recrimina per in fallo da rigore netto che l’arbitro Chiffi non ravvisa con lo stadio che fischia pesantemente la decisione del fischietto di Padova. Sempre il macedone è protagonista di un altro fallo ricevuta stavolta sugli sviluppi di un corner che lo vede trattenuto da Gori, nemmeno in questo caso Chiffi fischia nulla.

LA GUMINA ALLO SCADERE La pressione dei rosanero è costante durante tutta la prima frazione e si può tranquillamente affermare che l’unica azione degli uomini di Longo è quella che porta al gol di Ciano. Ecco che quando il match si avvia verso la conclusione del primo tempo arriva il guizzo di chi fino a quel momento non si era visto quasi mai. Nino La Gumina controlla il primo pallone pulito arrivato nella sua zona e senza pensarci conclude con un chirurgico piatto destro che s’infila nell’angolino basso dove Vigorito non può arrivare. I tifosi rosanero possono far esplodere il proprio urlo per l’ennesimo gol (11 in stagione per La Gumina, ndr) del proprio bomber che manda le due squadre negli spogliatoi sul punteggio di pari.

ANCORA UN’AUTORETE Nella ripresa i rosa tornano ad attaccare con la consueta veemenza e con La Gumina provano ad affacciarsi con una conclusione potente che però non inquadra la porta di Vigorito. Longo è costretto ad inserire Frara per l’acciaccato Paganini con i ciociari che non accennano ad imbastire un’azione d’attacco degna di nota. Ecco che la pressione dei padroni di casa prosegue senza sosta fino al gol liberatorio del vantaggio. Da azione di corner Coronado trova la deviazione di La Gumina che corregge in area dove l’accorrente Terranova nel tentativo di anticipare Dawidowicz sorprende il proprio portiere consentendo ai rosa di portarsi sul 2-1. A vantaggio acquisito Stellone si copre concedendo la dovuta standing ovation a La Gumina che lascia il posto a Rolando. Il triplice fischio di Chiffi decreta il successo dei siciliani che adesso potranno giocarsi la gara di ritorno con la sicurezza di aver raggiunto l’obiettivo fra le mura amiche.

IL TABELLINO

Marcatori: Ciano 5', La Gumina 45', Terranova 81' (aut.)

PALERMO: 22 Pomini; 3 Rispoli (Trajkovski 67'), 6 Struna (Szyminski 75'), 5 Rajkovic, 19 Aleesami; 28 Dawidowicz, 8 Jajalo, 35 Murawski; 10 Coronado; 30 Nestorovski (cap.), 20 La Gumina (Rolando 89'). A disp: 1 Maniero, 12 Posavec, 4 Accardi, 9 Moreo, 13 Gnahoré, 14 Rolando, 16 Balogh, 21 Fiordilino, 23 Fiore, 32 Ingegneri. All: Roberto Stellone.

FROSINONE: 27 Vigorito; 13 M. Ciofani, 26 Terranova, 32 Kranjc; 17 Paganini (Frara 62'), 37 Koné, 5 Gori, 21 Sammarco (Maiello 82'), 3 Crivello; 28 Ciano (Citro 77'), 18 Dionisi (cap.). A disp: 22 Bardi, 4 Russo, 6 Besea, 10 Soddimo, 11 Beghetto, 16 Volpe, 19 Matarese, 31 Verde, 35 Chibsah. All: Moreno Longo.

ARBITRO: Daniele Chiffi (Padova).

NOTE Ammoniti: Murawski 79', Frara 92'. 

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php