Live Sicilia

calcio - serie c

Il Siracusa punta in casa Troina
Pagana e nuovi soci nel mirino


Articolo letto 2.113 volte

Il tecnico potrebbe essere l'erede di Bianco, si lavora anche per un collaboratore di Cutrufo.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA - Qualche giorno per metabolizzare una stagione dalle due facce, e già per il Siracusa è arrivato il momento di iniziare a programmare una nuova stagione, che per il momento porta con sè l'unica certezza relativa alla presenza nel campionato di serie C. Il club aretuseo ha dovuto pagare il grande scotto di una serie di penalizzazioni in classifica che ne hanno proibito la partecipazione ai playoff, nonostante un numero di punti tali da potervi prendere parte, e la situazione per nulla solida e tranquilla sul piano economico porta ad una serie di valutazioni da fare. Ecco allora che in casa Siracusa si lavora già per presentare una squadra competitiva che possa non avere grossi problemi durante tutto lo svolgimento della prossima stagione. E una buona fonte dalla quale attingere, sul piano tecnico ma anche su quello societario, potrebbe essere quel Troina andato ad un passo dalla promozione tra i professionisti, prima sfiorando la vittoria del girone e poi perdendo solo ai rigori lo spareggio promozione.

La compagine rossoblu potrebbe essere il giusto esempio per ripartire in casa Siracusa, in primis per l'arrivo di una nuova guida tecnica al posto di Paolo Bianco. L'ex mister delle giovanili del Sassuolo, alla sua prima stagione da tecnico in una squadra "A", potrebbe lasciare i Leoni per tentare una nuova avventura altrove, e il suo posto potrebbe essere preso proprio da uno degli artefici del miracolo Troina. Giuseppe Pagana è infatti il primo candidato a diventare il nuovo allenatore degli aretusei, con tanto di ammissione pubblica in una recente intervista. Ma il 'travaso' tra Siracusa e Troina potrebbe non limitarsi all'arrivo in panchina di Pagana, visto che un discreto aiuto ai biancoblu potrebbe arrivare anche sul fronte societario. Si parla con sempre maggior insistenza, infatti, di un ingresso nell'organigramma di Giovanni Alì, che potrebbe lasciare il ruolo di patron dei rossoblu per diventare azionista - con una buona percentuale di quote societarie in suo possesso - del Siracusa. Anche lui, così come il tecnico, non ha smentito l'ipotesi, comunque da verificare nei prossimi giorni.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php