Live Sicilia

calcio - serie c

Trapani, il playoff parte male
Cosenza resta fatale ai granata


Articolo letto 1.781 volte

Tutino e Okereke mandano in orbita i silani, Polidori al 92' tiene tutto aperto per il ritorno.

VOTA
0/5
0 voti

COSENZA - Il Trapani fallisce all'andata del terzo turno dei playoff di serie C, perdendo sul campo del Cosenza per 2-1 e giungendo dunque all'obbligo di portare a casa la vittoria nella sfida di ritorno, in programma mercoledì sera al "Provinciale" di Erice. Si conferma dunque ostico e portatore di cattive notizie il terreno di gioco del "San Vito - Gigi Marulla" per la formazione allenata da Alessandro Calori, che nell'ultima giornata della regular season, perdendo contro i silani per 4-2, hanno dovuto rinunciare a quel secondo posto nel girone C che avrebbe consentito ai granata di evitare un tuno dei playoff. Invece le reti realizzate dal solito Tutino - già protagonista nella gara di campionato con una tripletta - e del giovane Okereke hanno complicato e non poco i piani di un Trapani che non ha giocato bene come di consueto, arrendendosi alla maggiore verve di un Cosenza particolarmente in forma ed ispirato, come si è visto al primo turno quando ha eliminato la Sicula Leonzio. Di Polidori, a tempo quasi scaduto, la rete che mantiene vive le speranze trapanesi di ribaltone e passaggio del turno.

Nel primo tempo non succede quasi nulla, fatta eccezione per un paio di palle gol create da un Cosenza apparso subito in palla. Al quarto d'ora ci prova D'Orazio con una voleè che non trova la porta per pochi centimetri, mentre è ben più pericoloso al 21' Mungo, che da pochi passi fallisce una rete all'apparenza facile. Furlan deve esibirsi in un miracolo al 37' su Okereke, che non trova il gol da pochi passi, e così il primo tempo si chiude sullo 0-0. Il gol mancato nel primo tempo, i silani lo trovano in avvio di ripresa: tocco sotto misura del solito Tutino, stavolta Furlan è battuto. La reazione del Trapani si traduce in un paio di tentativi dalla distanza, Calori manda in campo Rizzo e Campagnacci ma è il Cosenza a sfiorare il raddoppio ancora con Tutino. La girandola di cambi toglie ritmo alla gara, ma i calabresi trovano il 2-0 con Okereke, con la difesa granata ancora beffata sugli sviluppi di un calcio piazzato. Nel finale i padroni di casa mollano un po' la presa, e nel secondo minuto di recupero ci pensa Polidori (entrato dalla panchina) a riaprire le ostilità con un bel tocco da pochi passi. Scarsella manca il clamoroso pareggio, mercoledì si decide tutto.

TABELLINO

COSENZA - TRAPANI 2-1 (52' Tutino, 78' Okereke, 92' Polidori)

COSENZA: Saracco, Corsi, Idda (43’st Pasqualoni), Palmiero, Mungo, Okereke (42’st Trovato), Bruccini, Tutino (36’st Baclet), D’Orazio, Dermaku, Camigliano (28’st Pascali). A disposizione: Zommers, Ramos, Pasqualoni, Boniotti, Calamai, Loviso. All. Piero Braglia

TRAPANI: Furlan, Pagliarulo, Drudi, Bastoni (23’st Rizzo), Evacuo (36’st Campagnacci), Murano (23’st Polidori), Fazio, Steffè, Palumbo (32’st Scarsella), Marras, Corapi. A disposizione: Pacini, Ferrara, Ferretti, Dambros, Canino, Minelli, Visconti, Aloi. All. Alessandro Calori

ARBITRO: Pierantonio Perotti di Legnano; ASSISTENTI: Alessandro Rotondale dell’Aquila e Marco Trincheri di Milano; Quarto uomo: Fabio Natilla di Molfetta

AMMONITI: Tutino, Palumbo, Marras.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php