Live Sicilia

targa florio

Tutto pronto per lo start
I big italiani al volante


Articolo letto 1.195 volte

Si scaldano i motori prima della partenza, prevista a Palermo venerdì sera.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - La Targa Florio apre la fase clou del suo intenso programma con un elenco iscritti dove figurano 131 equipaggi. La gara organizzata dall’Automobile Club Palermo in collaborazione con l’Automobile Club D’Italia ha ben quattro validità: 3° Round di Campionato Italiano Rally e Campionato Italiano Rally Autostoriche, Campionato Italiano Regolarità a Media e Campionato Regionale. Sono presenti tutti i big delle serie ACI Sport. Andreucci e Pollara sulle Peugeot ufficiali, Campedelli e Crugnola sulle Ford Fiesta, Riolo, Scandola e Michelini sulle Skoda Fabia o Andrea Nucita su Hyundai i20, tra i protagonisti annunciati del CIR. “Luky” su Lancia Delta, Bossalini, Mannino, Superti e Savioli su Porsche, Bosurgi su Ferrari e Fullone su BMW, tra i primi attori del Tricolore Autostoriche. Nella prova di Campionato Italiano Regolarità a Media belle auto e ottimi driver come Spataro su Fiat 1100 Ala D’Oro, Galioto su Lancia Fulvia, Gentiluomo su Alfa Romeo GT e Giaconia di Migaido su Porsche 356.

Tra i 56 equipaggi iscritti che si contenderanno la classifica del Campionato Italiano Rally, svetta Paolo Andreucci il toscano dieci volte Campione Italiano ed altrettante vincitore della Targa Florio, che torna sulle Madonie con la brava Anna Andreussi e sulla Peugeot 208 T16 R5 - Racing Lions ufficiale, naturalmente nel ruolo di favorito ed acclamato dal grande pubblico. Al secondo posto in classifica CIR il romagnolo Simone Campedelli che sulla Ford Fiesta R5 Orange One Racing, ha tutte le carte in regola per disputare una grande gara, con Tania Canton alle note, già protagonista di spicco sia al Ciocco che a Sanremo. Altro equipaggio sotto i riflettori della serie tricolore è quello della Gass Racing formato dal giovane varesino Andrea Crugnola navigato dall’esperto Danilo Fappani, anche loro sulla Ford Fiesta di classe regina R5, attualmente leader del Campionato Rally Asfalto e terzi in classifica CIR, seguiti dall’equipaggio Skoda della Daytona Race formato dal tenace veronese Umberto Scandola e da Guido D’Amore, che cercheranno di capitalizzare quanto di buono fatto sopratutto con il 3° posto a Sanremo dopo o stop al Ciocco.

Come anche Rudy Michelini, il toscano di Movisport su Skoda Fabia, sotto al podio in casa al Ciocco e poi costretto allo stop in Liguria, ma anche Antonio Rusce con la Ford Fiesta, il veneto Giacomo Scattolon con la Skoda Fabia, il lombardo Kevin Gilardoni anche lui su Fiesta, come il molisano Giuseppe Testa. Tanti giovani, tutti pronti a guadagnarsi la ribalta della gara più prestigiosa e ricca di storia. Ma il pubblico siciliano attende i beniamini di casa a partire da Totò Riolo e Gianfranco Rappa, il pilota di Cerda tre volte vincitore della corsa in versione rally, quest’anno tornano sulla Skoda Fabia R5. Il giovane pilota palermitano ACI Team Italia Marco Pollara, che sulla Peugeot 208 T16 ufficiale è navigato dal messinese Giuseppe Princiotto, l’equipaggio CST Sport deve riscattarsi dalla sfortuna che lo ha escluso dai giochi e dai punti tricolori, nei due precedenti round.

Andrea Nucita, il 28enne messinese di Santa Teresa Riva che si è guadagnato tanto onore nel mondiale, è entrato nella leggenda Targa Florio con il 2° posto alla 100^ edizione, adesso l’alfiere del team Phoenix torna alla sua gara di casa con la Hyundai i20, pronto al ruolo di protagonista. Altro siciliano iscritto al Campionato Italiano, è il palermitano Alessio Profeta, il portacolori della Island Motorsport, che avrà a fianco l’esperto Massimo Cambria. Sono in tutto 19 le vetture di classe R5, la categoria di massima espressione del rallismo nazionale. Anche tra le due ruote motrici le emozioni e l’agonismo sono garantiti con Ivan Ferrarotti su Renault New Clio, che rincorre la leadership tra le 2 Ruote Motrici, della classe R3T e del monomarca Renault; su Renault Clio ci sarà la lady toscana, ma siciliana d’adozione, Corinne Federighi in corsa anche per la classifica in rosa con i colori della Project Team. Altra pretendente alla classifica lady in gara la milanese Rachele Somaschini sulla MINI John Cooper Works, con cui la testimonial della Fondazione per la Ricerca contro la Fibrosi Cistica ha esordito quest’anno nel CIR.

Arrivano da leader del Campionato Italiano Rally Junior il giovane fiorentino Tommaso Ciuffi ed il piemontese Nicolò Gonella sulla Peugeot 208 R2, anche loro supportati dalla messinese CST Sport, reduci dalla vittoria di categoria al Ciocco ed anche in altre due gare svolte in allenamento, ma tallonati dal Piacentino Andrea Mazzocchi e dal varesino Damiano De Tommaso, altro driver ufficiale Peugeot, tutti sulle 208 R2. I protagonisti del Campionato Italiano Rally R1 alla Targa Florio Coincidono con quelli del Suzuki Rally Trophy, animato dalle scattati Swift da 1.6 cc, che vede al comando il piacentino Giorgio Cogni, tallonato ad una sola lunghezza dal campione in carica toscano Stefano Martinelli, seguito da Fabio Poggio. In gara ci sarà anche il messinese Sergio Denaro, non troppo fortunato nelle prime due prove ed attualmente 10°.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php