Live Sicilia

calcio - serie c

Leonzio-Siracusa, playoff aperti
Akragas, ultima con una sconfitta


Articolo letto 651 volte

Bianconeri fermati dalla Reggina, aretusei sconfitti dalla Juve Stabia. Il Fondi ne fa tre al Gigante.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - La Sicula Leonzio perde una grande occasione per qualificarsi in maniera matematica, e con una giornata di anticipo, ai lunghi playoff di serie C. Una Reggina già salva impone il pareggio per 1-1 ai bianconeri all'"Angelino Nobile", al termine di una gara in cui l'iniziale vantaggio della formazione ospite ha senza dubbio influenzato il modo in cui la squadra allenata da Aimo Diana (grande ex di turno) ha affrontato il resto della gara. Bastano dieci minuti agli amaranto per passare in vantaggio con un siciliano, Sparacello (palermitano con un passato nel Trapani) che batte il portiere leontino Ciotti, mandato in campo per via della squalifica di capitan Narciso. Sicula Leonzio meno incisiva e più nervosa del solito, Reggina che sembra riuscire a gestire ma che a 20' dalla fine si fa recuperare da Bollino: gran sinistro all'angolino del numero 10 di casa e gara raddrizzata. Nel finale non arriva il completamento della rimonta, solo un punto per la Leonzio.

Perde invece il Siracusa, squadra in totale crisi di risultati ma anche di identità, con la Juve Stabia che porta a casa un prezioso 1-0 che rende ancor più positivo il proprio finale di stagione. Al "Menti" però la gara rimane equilibrata, con gli aretusei di mister Bianco che maledicono soprattutto la sfortuna per i pali colpiti da Giordano e Calil con altrettante conclusioni dalla distanza nel primo quarto d'ora. Le Vespe non hanno giocato un grandissimo primo tempo, impegnando il portiere Tomei soprattutto con un colpo di testa di Simeri. Nella ripresa il Siracusa insiste ma in maniera meno intensa rispetto alla prima frazione, ci prova con una punizione di Giordano ma è la Juve Stabia ad andare ad un passo dal gol a un quarto d'ora dalla fine con Allievi che sfiora il palo di testa. Al 93' arriva la beffa per i biancazzurri: fallo di Parisi su Berardi e calcio di rigore, con Mastalli che resta freddo e regala ai suoi tre punti pesantissimi. All'ultima giornata sarà Siracusa-Sicula Leonzio, un derby che vale i playoff.

Si chiude con un'altra sconfitta, messa senza dubbio in preventivo, il campionato dell'Akragas. La formazione guidata da Leo Criaco si avvia al rompete le righe visto che nell'ultima giornata osserverà il turno di riposo, e nella sua ultima recita tra i protagonisti prima di un'estate che sarà torrida soprattutto dal punto di vista dirigenziale, viene stesa per 3-0 dal Racing Fondi. Poco da commentare per una partita che ha visto gli ospiti andare però in vantaggio solo nel finale di primo tempo con Vastola, che nel primo minuto di recupero svetta su corner battuto da Ciotola. Il Gigante prova a tenere il campo ma Addessi a metà del secondo tempo realizza il raddoppio in maniera un po' fortunosa. Pompei al 73' chiude definitivamente i giochi con la sua prima rete tra i professionisti, infilando su cross dello stesso Addessi, con l'Akragas che non riesce nemmeno a realizzare la sua ultima rete stagionale, sbagliando un calcio di rigore con Camara a quattro punti dal triplice fischio.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php