Live Sicilia

basket - serie a2

Trapani cerca punti con Roma
Agrigento farà visita a Legnano


Articolo letto 573 volte

Turno pre-pasquale fondamentale per le due siciliane: la parola a Parente e Ciani.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Turno prima di Pasqua che è carico di passione ma che potrà dare una svolta ulteriore al campionato di basket di serie A2. Lighthouse Trapani e Fortitudo Moncada Agrigento sul parquet prima della festività pasquale, una per cercare di svoltare dopo le ultime sconfitte, e l'altra per dare continuità a quella che può essere considerata la vittoria più bella della stagione, ovvero quella nel derby proprio contro i granata. La formazione di coach Daniele Parente tornerà tra le mura amiche per ospitare la Leonis Roma, squadra che cercherà di evitare la disputa dei playout e che si è affidata nuovamente alla figura esperta e competente di Davide Bonora, seppur nei panni di direttore sportivo. Viaggio fino in Lombardia per la compagine allenata da Franco Ciani, che andrà a fare visita alla FCL Contract Legnano, terza forza della classifica del girone e squadra in grado di portare avanti finora un bel campionato. Entrambe le siciliane, in ogni caso, hanno bisogno di vincere per portare avanti la speranza di ottenere un posto sul treno che porta ai playoff.

È una Lighthouse Trapani che cerca riscatto dopo la batosta nel derby. Stasera al PalaConad arriverà la Leonis Roma, e Daniele Parente vuole vedere una squadra in grado di reagire, e soprattutto una squadra che non pensi più di tanto a ciò che offre il calendario, con l'obbligo di giocare alla vigilia di Pasqua per procedere in campionato: "Domani sarà una partita molto complicata ed il senso di urgenza di fare punti potrà essere condizionante. Dopo 26 giornate le squadre più o meno si conoscono, ognuno ha le proprie armi e tutti cercano di fare emergere i propri pregi provando a mascherare i difetti. La partita si vincerà sul ritmo, chi riuscirà ad imporre il proprio avrà la meglio. Nel derby abbiamo regalato 15 minuti ad Agrigento per poi spremere tutte le nostre energie nel secondo tempo. La partita poi è stata persa su alcuni dettagli e noi stiamo lavorando per correggere questi errori. Per noi non fa differenza giocare il sabato di Pasqua e dovremo essere bravi a coinvolgere tutti i tifosi, pochi o tanti che siano. Il 90% di quello che si vede sul campo lo fa la testa, noi non abbiamo cambiato molto rispetto a quanto fatto con Ugo. Il girone di ritorno è molto più complicato e forse noi non lo abbiamo capito".

Dall'altra parte la Fortitudo Moncada Agrigento cerca quella continuità rispetto alla prova solida e concentrata vista contro i granata. Franco Ciani prepara la sfida contro Legnano, una delle formazioni più ostiche del girone occidentale, con la consapevolezza di trovarsi di fronte giocatori di spessore inseriti in un contesto di squadra che è particolarmente sviluppato: "L’equilibrio e la grande incertezza di questo campionato rendono particolari e complesse tutte le partite. La sfida di Legnano è difficile, giochiamo contro una delle prime della classe. Per vincere serve un’espressione massima delle nostre potenzialità. Per noi è stata una settimana di entusiasmo, la vittoria nel derby ha regalato un respiro diverso. Purtroppo, però, Zugno e Guariglia non sono ancora a disposizione. Abbiamo un pizzico di convinzione in più, ma non dobbiamo rilassarci, i nostri avversari potrebbero farla pagare a caro prezzo. Dobbiamo avere lo stesso approccio che abbiamo avuto contro Trapani. Rispetto alla gara d’andata abbiamo situazioni diverse. Gli errori commessi e le cose buone fatte spero ci diano quel pizzico di esperienza in più da potere utilizzare sabato in partita".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php