Live Sicilia

Calcio - Serie C

Akragas, punto che fa morale
Il Gigante blocca il Cosenza


Articolo letto 925 volte

I biancazzurri impongono lo 0-0 ai silani, ma la quota playout è ancora lontana.

VOTA
0/5
0 voti

COSENZA - Un punto che fa più che altro morale in un campionato che sembra non avere ormai più senso. L'Akragas esce indenne dal catino del "San Vito - Luigi Marulla" e strappa un insperato pareggio a reti bianche dalla sfida contro il Cosenza, ovvero al cospetto di una squadra che si sta giocando ad armi affilate l'accesso ai playout. Con questo punto cambia poco o nulla in termini di classifica per la formazione allenata da Leo Criaco, che anzi perde altre due lunghezze dal quartultimo posto occupato dall'Andria (oggi vincente in rimonta sulla Sicula Leonzio): attualmente ci sono ben 19 punti di ritardo tra il Gigante e la quartultima forza del campionato, quando non bisognerebbe andare oltre le dieci lunghezze di distacco per assicurarsi la possibilità di giocarsi la salvezza tramite playout. In ogni caso, dopo una lunga serie di sconfitte consecutive, l'Akragas ritrova un po' di fiducia al termine di un'altra gara in cui ha potuto godere della superiorità numerica per un'intera frazione. La partita ha visto provarci soprattutto i padroni di casa, costretto a sbattere sul muro eretto da capitan Vono e dai compagni della difesa.

La pioggia che allenta il terreno di gioco e il ritmo decisamente poco sostenuto non rende piacevoli i primi minuti della sfida. Ovviamente è il Cosenza a fare la partita e a cercare con maggiore insistenza di proporsi nella metà campo offensiva, mentre l'Akragas resta ordinato nella sua trequarti. Al quarto d'ora Pascali di testa non trova i pali, qualche minuto più tardi ci prova Bruccini (a segno all'andata) dalla distanza, ma anche in questo caso la mira è imprecisa. Il Gigante non soffre più di tanto anche perchè i silani non riescono ad essere pericolosi, se non con tentativi velleitari dalla distanza. Solo calci d'angolo in serie per i padroni di casa, i quali però al 37' hanno una buona occasione con Perez: Bruccini libera il suo centravanti, fermato però dall'uscita tempestiva di Vono che resta contuso ma può restare in campo. Al 42' ancora il capitano akragantino è impegnato, stavolta dal tiro da fuori di Pascali, ma proprio al 45' arriva la svolta: Trovato rifila una testata a Navas sotto gli occhi di Maranesi, che lo caccia proprio alcuni secondi prima dell'intervallo.

Cosenza che si porta in avanti anche in avvio di ripresa nonostante l'uomo in meno, e sfiora subito il gol con Pascali: palo del difensore rossoblu, poi Tutino ci riprova ma Vono c'è. Un minuto dopo segna l'Akragas, ma Moreo prima di far gol di testa aveva commesso fallo sul portiere Saracco. Si tratta comunque di un episodio sporadico in una gara dominata dai silani e soprattutto dalla pioggia, in cui Bruccini prova a riaccendersi ma trova ancora Vono sulla sua strada. Calamai non trova la deviazione da pochi passi al 62' e due minuti dopo ci prova dalla distanza ma non c'è la precisione, poi Criaco passa alla staffetta Moreo-Camarà in attacco. L'ex Avellino prova subito a rendersi pericoloso ma non trova sostegno, dall'altra parte Papagni mette dentro Baclet e Okereke mentre nell'Akragas Scrugli si arrende a un problema fisico. Il nigeriano del Cosenza ci prova subito e impegna Vono al 77', ma i biancazzurri sembrano soffrire meno rispetto ai minuti precedenti nonostante gli sforzi dei rossoblu. Anzi è Camarà a sfiorare il colpaccio, trovando a due minuti dalla fine l'opposizione di Saracco, ma all'Akragas può andar bene anche il pareggio.

TABELLINO

COSENZA - AKRAGAS 0-0

COSENZA - Saracco, Idda (46' Calamai), Dermaku, Pascali, Corsi, Bruccini (84' Mungo), Palmiero, Trovato, D'Orazio, Tutino (76' Okereke), Perez (76' Baclet).
In panchina: Zommers, Ramos, Pasqualoni, Boniotti, Camigliano, Braglia.
Allenatore: Roberto Occhiuzzi (Braglia squalificato).

AKRAGAS - Vono, Scrugli (76' Ioio), Danese, Mileto, Navas, Carrotta, Sanseverino, Zibert, Pastore, Dammacco (88' Saitta), Moreo (68' Camarà).
In panchina: Lo Monaco, Minacori, Caternicchia, Pisani, Petrucci, Bramati, Canale, Raucci.
Allenatore: Leo Criaco.

ARBITRO - Valerio Maranesi di Ciampino

AMMONITI - Danese, Mileto, Baclet. Espulso Trovato (C) al 45'.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php