Live Sicilia

calcio - Serie C

Criaco: "Leonzio ottima squadra
Giusto mettersi sulla difensiva"


Articolo letto 5.041 volte

Il tecnico dell'Akragas parla dopo l'ennesima sconfitta, arrivata nel derby con la Sicula Leonzio.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA - Leo Criaco non ci sta a sentir parlare di un'Akragas fin troppo rinunciataria in un derby che ha però visto giocare le due squadre più che altro in una delle due metà campo. La Sicula Leonzio ha fatto un sol boccone della formazione biancazzurra nella sfida del "De Simone" in cui si è vista in maniera chiara la differenza tecnica e di motivazioni delle due squadre. In ogni caso, il successore di Di Napoli sulla panchina del Gigante ritiene che il numero di palle gol create da entrambe le parti non giustifica una serie di commenti carichi di disfattismo nei confronti dell'Akragas: "Diciamo che abbiamo giocato contro una buonissima squadra, è normale che ci si metta sulla difensiva, ma nella valutazione complessiva della sfida bisogna dire che entrambe le squadre non hanno tirato molto in porta, quindi il nostro atteggiamento ci può stare. Sicuramente la Sicula Leonzio è una squadra che fa un grande possesso palla, noi ci siamo difesi bene ma in generale non ci sono state grandi occasioni da una parte e dall'altra, noi in ogni caso giocavamo contro una squadra molto forte".

Criaco ritiene che non ci siano problemi di natura fisica o atletica per i giocatori che sono scesi in campo, apparsi in ogni caso in calo soprattutto nella seconda frazione in cui è mancato lo sprint giusto per tentare una reazione, prima della rete di Camilleri che ha chiuso le ostilità. Secondo il tecnico dell'Akragas la sua squadra ha dovuto affrontare problemi ben più gravi di un eventuale calo fisico, sottolineando ancora una volta il fatto che non ci sia stata una differenza netta nei confronti della Sicula Leonzio, soprattutto sul piano delle palle gol create: "Fisicamente la squadra sta bene, nella valutazione di una squadra che va fatta a 360 gradi bisogna calcolare la condizione fisica, ma anche il momento che stiamo passando. Veniamo da una settimana molto particolare e da una sconfitta molto pesante, ma ognuno di noi cerca di fare quel che può. Logicamente nell'analisi della partita si va a vedere che la Sicula Leonzio ha fatto due gol, ma nel complesso non ci sono state occasioni particolari da entrambe le parti".

Si è parlato anche del metro arbitrale visto sul campo del "De Simone" nel corso del derby. La Sicula Leonzio ha sbloccato il risultato su un rigore che è stato in parte contestato dalla formazione biancazzurra, anche perchè un paio di minuti prima il direttore di gara aveva negato un presunto tiro dagli 11 metri alla squadra guidata da Criaco. Il tecnico dell'Akragas però non se la sente di commentare l'episodio in questione, anche perchè ha ammesso candidamente in sala stampa di non aver visto cosa fosse accaduto nell'area dei bianconeri: "Non c'è niente da recriminare in situazioni del genere, ad essere onesto non stavo nemmeno guardando cosa stava accadendo dalle parti del pallone. Stavo dando delle indicazioni ad un nostro difensore, quindi non so giudicare quel che è successo. Ho visto che ci sono state delle proteste - conclude Criaco - , ma onestamente non so parlare dell'episodio".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php