Live Sicilia

pallanuoto - a1

La Nuoto Catania batte Savona
Un successo che vale tanto


Articolo letto 456 volte

La vittoria sulla compagine ligure rilancia le ambizioni di una salvezza tranquilla degli etnei.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - L’occasione che si presentava questa settimana era importante. Le dirette avversarie della Nuoto Catania era tutte impegnate in scontri importanti e un successo contro Savona poteva rilanciare le ambizioni di una salvezza tranquilla per la formazione etnea. Vincere non era semplice e il campo lo ha dimostrato, anche per l’andamento e gli animi che hanno caratterizzato questa quarta giornata di ritorno. Sette tra espulsioni e uscite per limite di falli sono l’emblema di una partita maschia, fallosa ma mai scorretta, forse sfuggita dal controllo del duo arbitrale.

Dopo un primo tempo chiuso avanti per 3-2 e la prima espulsione diretta per proteste a Kovacic, a subirne le conseguenze è stata la Nuoto Catania sia per l’espulsione per brutalità di Giorgio Torrisi, molto contestata dal pubblico, che per tre rigori a sfavore. Nonostante l’uomo in meno, i padroni di casa hanno tenuto a debita distanza i liguri, chiudendo sotto il secondo parziale per 5-7. Trascinata da un La Rosa in gran spolvero, i ragazzi di coach Dato hanno prima raggiunto la parità, poi effettuato il sorpasso grazie alla rete definitiva di Divkovic. Inutile in goal nei secondi finali di Savona.

“Aldilà della prestazione – spiega Dato – finalmente si inizia a vedere un gruppo che ha costanza non solo di rendimento ma anche nel saper sopportare delle difficoltà come quelle odierne. Più che una partita è sembrata una battaglia in cui tutto poteva succedere in qualsiasi momento. Mantenere i nervi saldi, dopo la brutalità che ci ha costretto a giocare un uomo in meno, recuperare e poi vincere significa che questa squadra dal punto di vista mentale sta crescendo, soprattutto nella finalizzazione delle occasioni che si creano”.

Dopo una partita di sofferenza, Marino Divkovic ha potuto liberare un urlo di gioia per la sua marcatura nell’ultimo periodo: “È stata una partita difficile ma noi abbiamo avuto fiducia nel poter vincere seguendo quanto preparato nel pre-gara. Questo successo non vale tre punti ma sei, perché in pochi si aspettavano questa vittoria. Ci siamo riusciti perché abbiamo giocato da squadra, tutti uniti sfruttando gli allenamenti di questi mesi e i suggerimenti del coach Dato”.

Soddisfatto per la grande e importante vittoria il presidente Mario Torrisi: “La Nuoto Catania ha dato dimostrazione di essere in grande forma, sopperendo anche ad un arbitraggio deludente. Abbiamo dato dimostrazione di potercela giocare con tutti. Credo che oggi, con una prova maiuscola, abbiamo meritato aldilà del risultato dimostrando il nostro valore e palesando un equilibrio e un assetto che può mettere in difficoltà quasi chiunque”.

Tabellino

SELECO NUOTO CATANIA - RN SAVONA 10-9 (3-2, 2-5, 3-1, 2-1)

SELECO NUOTO CATANIA: Jurisic, Lucas, Torrisi, La Rosa 4, Sparacino 1, Russo, Torrisi, Danilovic, Kacar 2, Privitera 2, Divkovic 1, Kovacic, Graziano. Allenatore: Dato.

RN SAVONA: Soro, Delvecchio, Damonte 3 (1 rig.), Steardo 1, Bianco 1, Ravina, Piombo 1, Milakovic 1 (1 rig.), Bianco, Colombo, De Freitas Guimaraes 2 (1 rig.), Teleki, Missiroli. Allenatore: Angelini.

Arbitri: Calabro e Pascucci

Note: espulsione definitiva di Kovacic (Catania) nel primo tempo ed espulsione per fallo di brutalità di G. Torrisi (Catania) nel secondo tempo, al minuto 4'03". Usciti per limite di falli L. Bianco, Ravina, Piombo e Milakovic (Savona) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Catania 4/16 e Savona 3/10 + 3 rigori. Spettatori 200 circa.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php