Live Sicilia

Calcio - Serie C

Bianco avverte il Siracusa:
“La Casertana punta ai playoff”


Articolo letto 2.529 volte

Il tecnico non vuole cali di tensione e ha diretto la rifinitura a porte chiuse in vista della sfida di domani contro i Falchetti.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA – Rifinitura a porte chiuse per mantenere alta la concentrazione. Paolo Bianco esige una reazione da parte del suo Siracusa per cancellare la prova opaca del ‘Massimino’ e riscattare la delusione del derby col Catania. E l’occasione per rialzare la testa gli aretusei l’avranno già domani contro una delle migliori formazioni del momento, la Casertana. Un avversario di cui il tecnico azzurro non si fida, nonostante il ritardo di 12 punti dai leoni: “Affrontiamo una squadra che viene da un ottimo periodo di forma: nel girone di ritorno sarebbe terza in classifica, con due sole sconfitte subite, è in salute e ha un organico importante – ha detto Paolo Bianco nel corso della conferenza stampa della vigilia –. Quest’anno è arrivata un po’ in ritardo, ma adesso ha tutte le carte in regola per poter puntare ad entrare nella griglia dei playoff. Noi dal canto nostro dobbiamo continuare a fare più punti possibili, le cose stanno andando decisamente meglio rispetto all’andata e dobbiamo proseguire con questo trend casalingo, anche perché poi ci aspettano tre partite difficili”.

Mister Bianco vuole mettersi alle spalle la sconfitta nel derby ed i risultati altalenanti dell’ultimo periodo: “Catania e tutto il resto appartengono al passato, la mia testa è rivolta solo al presente, al domani che si chiama Casertana. Ormai quel che è fatto è fatto, nel bene e nel male. Dobbiamo pensare alla prossima gara con la Casertana che è importantissima per poter poi affrontare le altre in maniera migliore”.

Non saranno del match contro i Falchetti solo Scardina, Grillo e Martinez, quest’ultimo tornato sul campo d’allenamento in settimana per l’ultima fase di riabilitazione dopo il lungo infortunio al ginocchio. Turati, invece, appare del tutto ristabilito e scalpita per una maglia da titolare, ma Bianco vuole farlo rientrare in campo in maniera graduale: “Turati sta bene ed è a disposizione, ma dopo quattro mesi ha bisogno di altro tempo. Abbiamo tante partite in questo mese, ho la fortuna di avere a disposizione 23 giocatori. Ho l’imbarazzo della scelta, ultimamente capita spesso, e questo per me è un dato molto importante. Ma ciò che mi dà ancora più soddisfazione, oltre al fatto di averli tutti a disposizione, è che tutti si allenano per poter giocare la partita”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php