Live Sicilia

basket - serie a

Orlandina a Pesaro per la salvezza
Di Carlo: "Per loro è già decisiva"


Articolo letto 442 volte

Scontro per la permanenza nella massima serie all'Adriatic Arena, il coach ne sottolinea l'importanza.

VOTA
0/5
0 voti

CAPO D'ORLANDO (MESSINA) - Gennaro Di Carlo vuole vedere una Betaland Capo d'Orlando battagliera e volitiva, ma soprattutto concentrata e con un obiettivo chiaro in testa, in quella che potrebbe essere vista come una sfida da dentro o fuori. La location è quella dell'Adriatic Arena, l'avversario è la Consultinvest Pesaro, e l'obiettivo è ben chiaro. Vincere per tenere staccata la formazione marchigiana, anzi allontanarsi ancor di più e portare a quattro punti il proprio vantaggio sulla compagine guidata da Leka. Ma Di Carlo crede che questa gara è un crocevia più per gli avversari che per l'Orlandina: "Ci apprestiamo ad entrare nell'ultimo terzo di questa regular season, da domenica cominciano delle partite che avranno contenuti agonistici completamente diversi da quelli affrontati finora. Affrontiamo una squadra che cercherà di fare bottino pieno, ovviamente, perché come noi è impegnata nella lotta per non retrocedere. Per quanto ci riguarda dobbiamo pensare a giocare la partita qualitativamente di più alto livello possibile, cercando di limare gli errori che non ci hanno permesso di vincere a Torino".

Ovviamente il fatto che non si tratti di un crocevia per la Betaland Capo d'Orlando non vuol dire che Di Carlo lascerà passare sotto traccia eventuali cali di attenzione e concentrazione ai suoi giocatori. Il coach dei biancazzurri vuole vedere una squadra in grado di lottare su ogni pallone e di avere la supremazia soprattutto nella propria metà campo, confortato anche dall'aggiunta di esperienza data da uno dei nuovi arrivi in casa Betaland: "Naturalmente sarà una partita importante, anche se probabilmente perdere sarebbe molto più decisivo per loro. Affrontiamo la partita con grande determinazione perché crediamo di avere l'opportunità di vincere. Ci dobbiamo concentrare sul nostro gioco, perché crediamo che giocando come a Torino abbiamo più chance di vincere. Sicuramente l'aspetto emotivo e quello nervoso saranno importanti, vogliamo tornare alla vittoria e credo che l'attenzione debba essere posta su questo, faremo di tutto per vincere contro una diretta concorrente per la lotta alla salvezza. Sono molto contento dell'esordio di Likhodey: è il giocatore che mi aspettavo, ha mostrato grande disponibilità, si è inserito e si è fatto accettare nel migliore dei modi".

Una Betaland che si appresta a vivere una domenica importante, e comunque confortata dalla buona prestazione dello scorso weekend sul parquet della Fiat Torino. Una gara conclusasi con una sconfitta forse immeritata per il grande impegno mostrato sul campo del PalaRuffini e per la capacità di rimontare anche 17 punti di distacco, anche grazie all'apporto dato dai volti nuovi. Si è già parlato dell'ottimo debutto in Italia di Valery Likhodey, ma Nick Faust e soprattutto Luca Campani si sono segnalati nella sfida contro i vincitori della coppa Italia. Due innesti importanti, come conferma Di Carlo: "Sono molto contento anche dell'apporto di Campani e Faust ma sono anche convinto che abbiamo grandissimi margini di miglioramento, per questo dobbiamo avere grande positività. La squadra sta crescendo ancora sotto il profilo tattico ma anche quello fisico, abbiamo bisogno di una vittoria per ripartire a tutti gli effetti e per prendere fiducia: a Torino ci siamo andati molto vicini, mi auguro che Pesaro - conclude il coach - sia l'occasione giusta per tornare a sorridere".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php