Live Sicilia

calcio - Serie C

Vanigli: “Tre punti meritati
Concesso poco o nulla al Siracusa”


Articolo letto 1.160 volte

Il successo sofferto nel derby con gli aretusei restituisce fiducia all’ambiente rossazzurro.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Il successo sofferto nel derby col Siracusa restituisce fiducia all’ambiente rossazzurro malgrado le posizioni in classifica siano rimaste invariate. Il Catania resta secondo, recriminando per la poco brillante vittoria del Lecce sul “neutro” aretuseo ai danni del derelitto Akragas e respingendo l’assalto del Trapani vittorioso sul Fondi. Biagianti e compagni puntano adesso l’attenzione sul prossimo derby contro la Sicula Leonzio per riscattare l’ancora bruciante sconfitta dell’andata.

Il Siracusa di Paolo Bianco si è rivelato un osso durissimo ma la decima perla stagionale di Curiale ha regalato agli etnei tre punti sonanti. Al termine, nella sala stampa del “Massimino” si è presentato il vice allenatore perché - dice lo stesso Richard Vanigli - Lucarelli è dovuto scappare.

“Il Siracusa ha tenuto i reparti stretti puntando sull’aggressività – ha sottolineato mister Vanigli – e la posizione in campo di Lodi è risultata strategica, col nostro numero 10 abile ad innescare gli attaccanti come avvenuto, peraltro, in occasione del gol. Il Catania dispone di calciatori talentuosi ed è nostro compito creare i presupposti perché si esprimano al meglio. I ragazzi sanno bene qual è il nostro obiettivo e dobbiamo tentare di vincere sempre, indipendentemente da chi segna. Avevamo preparato la gara con l’idea di creare superiorità numerica sulle corsie esterne, prima con Porcino e Barisic e poi, con maggiore efficacia, quando sono entrati Manneh e Di Grazia. Il risultato poteva essere più rotondo perché non ci sono mancate altre occasioni da rete, prima e dopo il gol decisivo di Curiale. Abbiamo meritato i tre punti, cancellando la debacle di Monopoli e concedendo poco o nulla al Siracusa, dimostrando maturità anche sotto il profilo mentale. Questa vittoria è pesantissima e ci permette di guardare avanti con rinnovata fiducia”.

Adesso la testa è al successivo derby contro la Sicula Leonzio: soltanto nei prossimi giorni sarà chiaro se la partita contro i bianconeri allenati da Aimo Diana si disputerà al “Massimino” o - come sembra probabile - riaprirà i battenti per l’occasione l’ “Angelino Nobile” di Lentini fresco di ristrutturazione e istallazione dell’impianto d’illuminazione.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php