Live Sicilia

calcio - Serie C

Calori: "Trapani bello a metà
Ma pensiamo già al Catanzaro"


Articolo letto 1.247 volte

Le parole del tecnico granata dopo il 3-1 sul Racing Fondi: si parla anche di cambi tattici.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - Alessandro Calori è soddisfatto dopo la vittoria del suo Trapani, che dopo un primo tempo non facile è riuscito a risolvere la pratica Racing Fondi. Ci è voluta una bella reazione nella seconda frazione alla formazione granata per portare a casa l'intera posta in palio, con la rete su calcio piazzato di Silvestri che ha sbloccato sia il punteggio che il Trapani nel suo complesso. A chiudere i conti ci hanno pensato Scarsella ed Evacuo, ma dalle dichiarazioni rilasciate dal tecnico aretino in sala stampa emerge soprattutto la soddisfazione nel vedere una squadra capace di passare sopra alle difficoltà e di mettere a segno una vittoria importante sul piano della classifica: "Nel primo tempo non abbiamo fatto girare la palla a dovere - esordisce Calori - , eravamo lenti e anche lunghi. Poi ci siamo anche un po' innervositi, ma nella ripresa c'è stata una bella reazione e quando abbiamo sbloccato il risultato sono arrivati i gol che hanno chiuso la partita. Forse è un discorso sul piano psicologico, ma ci può anche stare. Ho fatto delle scelte tecniche ben precise, Campagnacci aveva un problema muscolare mentre Corapi ho voluto cambiarlo".

Dunque cambi tattici anche a gara in corso che dimostrano l'intenzione di Calori di adattare la propria squadra alle varie situazioni di gioco. Ma anche la volontà di attaccare e di rendersi sempre propositivi per cercare il gol prima degli altri. Il tecnico del Trapani spiega in questo modo la decisione di passare al 4-3-3 dopo l'intervallo, prima di commentare la rete di Silvestri arrivata su calcio piazzato, un elemento sempre più importante nel calcio moderno: "Sto cercando di avere i ragazzi in forma per sbagliare il meno possibile nelle scelte. Avrei voluto passare al 4-3-3 già nel primo tempo, ho visto che non riuscivamo a trovare il bandolo della matassa e allora ho cambiato, ma dobbiamo essere elastici. Dopo il cambio tattico è arrivata maggiore fluidità nelle giocate e una volta sbloccato il risultato siamo stati bravi a chiudere la gara. Deve essere questo l'atteggiamento. Il fatto di segnare da palla inattiva lo curiamo molto, è il calcio che ci obbliga a farlo, e poi noi abbiamo dei buoni saltatori ma soprattutto giocatori che sanno mettere bei palloni al centro".

L'unica nota leggermente stonata nel pomeriggio felice del Trapani riguarda la rete realizzata da Ghinassi e che ha tolto la porta inviolata, ma che è arrivata in una fase della gara in cui i granata stavano controllando, con Calori che ha concesso spazio anche a giocatori fuori da tempo nei suoi piani: "Non volevo prendere gol ovviamente, ma al tempo stesso ho voluto dare spazio a giocatori che non giocavano da un po', come Loi che recuperava da un crociato o Murano che è stato tanto tempo ad aspettare la sua occasione. Scarsella? Si sa inserire molto bene, a volte non lo vedi in partita ma si fa trovare in zona gol. Ha tempi di inserimento da attaccante, finchè andrà così va bene, ma può dare ancora di più". Un successo che consente al Trapani di non perdere terreno da Lecce e Catania, ma Calori vuole già pensare alla prossima gara, quella di domenica prossima a Catanzaro: "Quando vinci è sempre un passo avanti, più di tre punti non possiamo fare. Ci siamo ricordati della gara di andata, ora pensiamo al Catanzaro e sarà un'altra partita difficile e importante, ma questa gara ormai è andata".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php